Rimani sempre aggiornato sulle notizie di ortonanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

L’IPER CONAD LICENZIA 30 DIPENDENTI E ORTONA STABILISCE IL NUOVO RECORD DI DICOCCUPATI

IL COMUNE DI ORTONA PERÒ È TUTTO PRESO A FARE FESTE ANZI L’ASSESSORE NE VORREBBE FARE DI PIÙ

| di Amerigo Gizzi
| Categoria: Politica commenti ed opinioni | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

È proprio il caso di dire che al peggio non c’e mai fine, è di ieri la notizia drammatica di 30 LICENZIAMENTI all’IPER CONAD dI ORTONA.

Dopo la doccia fredda dei LICENZIAMENTI , 11 dipendentii , alla WEATERFORD di Ortona, ora arriva l’uragano di quelli all’IPER CONAD , ben 30 maestranze saranno licenziate e questo tanto per cominciare , aggiungo con molta preoccupazione .

Aggiungere ad un territorio con un certo numero di abitanti un numero esorbitante di rivendite commerciali non fa aumentare l’occupazione ma la fa ulteriormente diminuire perché mette in seria difficoltà un po’ tutte che sono costrette a licenziamenti , quindi se un nuovo esercizio , momentaneamente ne assume  15 , nel suo complesso se ne perderanno 30 , purtoppo questo sta puntualmente succedendo e quando pur potendo non si pone argine a questo modo di operare i risultati sono disastrosi.

Ortona è chiaro a tutti , forse meno all’AMMINISTRAZIONE , sta sprofondando sempre più in basso ma purtoppo non c’è uno straccio di strategia degno di questo nome da parte di chi Amministra , anzi dovrebbe Amministrare , che si dedica ANIMA , CUORE E SOLDI solo per fare FESTE E FESTARELLE che fanno inorgoglire , in questa drammatica situazione , solo l’AMINISTRAZIONE e il suo cuore pulsante che è l’ASSESSORE CANOSA.

Se questo non bastasse i Consiglieri di MAGGIORANZA hanno pensato di spendere e spandere denaro pubblico per TRIPLICARSI I LORO STIPENDI, mettere su una macchina mediatica con esborso esorbitante di soldi nostri . 

Lo SPERPERO DI DENARO PUBBLICO , in questa situazione drammatica per la nostra Città, è l’unica e sola strategia messa in atto dall’AMINISTRAZIONE CASTIGLIONE .

La fiducia dei Cittadini è ai minimi termini , vista anche la prassi adoperata per il recupero di tasse su TASI e TARI per anni pregressi che non è stata indirizzata solo ai Cittadini che effettivamente non erano in regola ma a strascico pur avendo , l’Amministrazione tutti gli strumenti per individuare solo quelli davvero morosi. 

Si e’ preferito mandare le cartelle in modo indiscriminato così nella rete sono caduti anche quei poveri “ Cristi “ che avevano pagato ma perso le “ pezze d’appoggio “ e chi magari dovendo pagare solo , si fa per dire , una cinquantina di euro hanno preferito non appellarsi per non perdere giornate in fila , vista  la carenza delle ore e giorni messi a disposizione per i reclami.

Ormai quest’Amministrazione ha perso da tempo la bussola , questo però a noi non interesserebbe  affatto se non fosse per il fatto della constatazione che il prezzo altissimo da pagare è solo e soltanto nostro.

Ci sono , purtoppo , tante altre carenze da parte di quest’Amministrazione che ci fanno presupporre un aggravamento ulteriore della nostra situazione ma che evidenzierò in altri articoli per evitare di prostrare ancora di più i cittadini che sono presi attualmente , come non bastasse, anche da questo maledetto virus .

AMERIGO GIZZI

 

Amerigo Gizzi

Contatti

redazione@ortonanotizie.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK