Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Ubriaco minaccia con un coltello la titolare di uno stand gastronomico che si rifiuta di somministrargli l'ennesima birra.

M.D.V., 48enne di San Vito Chietino minaccia con un coltello la titolare di uno stand , bloccato, disarmato e trattenuto in caserma fino a quando non ha smaltito i fumi dell'alcool

Condividi su:

I carabinieri della stazione di Ortona hanno denunciato in stato di libertà alla procura della Repubblica di Chieti per porto abusivo di armi e minaccia aggravata M.D.V., 48enne disoccupato di San Vito Chietino e già noto alle F.P. per diversi precedenti.

L'uomo è stato anche contravvenzionato per ubriachezza e proposto al questore di Chieti per il rimpatrio con foglio di via obbligatorio a San Vito Chietino con divieto di ritorno ad Ortona.

La scorsa sera sul corso V. Emanuele di Ortona il 48enne, in evidente stato di ubriachezza, si è avvicinato alla titolare di uno degli stand della manifestazione enogastronomica Dolcilandia che è stata allestita questo fine settimana e le ha chiesto una birra.

La titolare, avendo notato che era ubriaco, gliel'ha negata e questo ha scatenato le ire del 48enne che ha estratto dalle tasche un coltello ed ha iniziato a minacciarla, a più riprese, per farsi servire la birra.

Sono intervenuti subito alcuni passanti che hanno contattato il 112 e tenuto a bada l'aggressore nei pochi minuti in cui sono intervenute due pattuglie dei carabinieri, che lo hanno bloccato e quindi disarmato.

È stato condotto in caserma e trattenuto fino a quando non ha smaltito i fumi dell'alcool e si è quindi calmato, chiedendo poi anche scusa per quanto avvenuto.

 

Il 48enne è stato denunciato per minaccia aggravata, porto abusivo di armi nonché contravvenzionato per ubriachezza e proposto al questore di Chieti per l'applicazione della misura di prevenzione di pubblica sicurezza del rimpatrio con foglio di via obbligatorio con divieto di fare ritorno ad Ortona.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook