Rimani sempre aggiornato sulle notizie di ortonanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

L'AMMINISTRAZIONE CASTIGLIONE ISTITUISCE UNA MISURA A SOSTEGNO DEI LAVORATORI COINVOLTI DALLA CRISI OCCUPAZIONALE

Il sindaco Castiglione : " Avendone adesso la possibilità abbiamo ritenuto di dare un segnale ai lavoratori, come quelli della Yokohama, che in questo momento storico particolare stanno affrontando una difficile prova »

| Categoria: Attualità
STAMPA

L'amministrazione comunale nel prossimo consiglio comunale presenterà una variazione in cui ci sarà la creazione di un Intervento a sostegno dei lavoratori coinvolti dalla crisi occupazionale, un capitolo con uno stanziamento iniziale di € 100 mila per supportare nell'immediato chi da un giorno all'altro si trova senza più un reddito.

«Avendone adesso la possibilità – spiega il sindaco Leo Castiglione- abbiamo ritenuto di dare un segnale ai lavoratori, come quelli della Yokohama, che in questo momento storico particolare stanno affrontando una difficile prova. Siamo consci che non potrà risolvere i problemi delle tante famiglie rimaste senza un reddito ma sommando questo alle tante misure di carattere sociale già esistenti si cercherà di supportarle. Speriamo presto di poter anche aumentare lo stanziamento, con i trasferimenti di risorse che dovrebbero arrivare a breve dal governo».

Dopo la variazione sarà la commissione consiliare deputata a redigere il regolamento di accesso al fondo e le modalità di erogazione.

«Sono al fianco dei lavoratori con il lavoro di ogni giorno, non mi interessano proclami e visibilità, io penso a cercare di portare a casa i risultati come la creazione di questa misura di intervento. Intanto continuerò anche a lavorare con l'assessore Mauro Febbo e con i sindacati, come sto facendo ormai da un anno - continua Castiglione- per tentare di far desistere la proprietà della Yokohama. Notizia di oggi la disponibilità della proprietà a un incontro al MISE anche se, come ha riferito lo stesso assessore regionale Febbo, le posizioni sono ancora distanti e non sembrano ancora esserci ipotesi alternative alla dismissione dello stabilimento.»

Contatti

redazione@ortonanotizie.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK