Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

CONSIGLIO COMUNALE IN CHIAROSCURO. NON PASSANO ARGOMENTI QUALIFICANTI.

LA MINORANZA PROPONE APPROFONDIMENTI. LA MAGGIORANZA BARCOLLA.

Condividi su:

 

Il Consiglio Comunale barcolla sull'aumento dei compensi ai componenti dei revisori dei conti, periodo 2016/ 2018.

La richiesta formulata dal collegio, legata ad una nuova normativa delle leggi dello Stato, che permette loro di chiedere un adeguamento ai propri compensi al Sindaco del Comune, è stata affondata dalla minoranza e dal consigliere di maggioranza Marco Uccelli.

Le perplessità evidenziate dai consiglieri Carlo Ricci, Leo Castiglione, Franco Musa, Patrizio Marino e dallo stesso Uccelli, ha convinto il capogruppo del Pd Tommaso Coletti e i componenti della lista Bene Comune a rinviare l'argomento per ulteriori approfondimenti.

" Un punto all'ordine del giorno molto delicato non può essere approvato a colpi di maggioranza, bensì dall'intero Consiglio Comunale ", ha sottolineato Coletti.

Ricci, nei suoi interventi, ha espresso dubbi sugli aumenti ai componenti dei revisori di 2000 euro e al presidente di euro 3000. Le sue preoccupazioni hanno convinto tutti a delegare gli approfondimenti ad una commissione ad hoc.

LA SOPPRESSIONE DELLA POLIZIA STRADALE AD ORTONA.

Il Capogruppo del Pd Tommaso Coletti, si è reso protagonista di un ordine del giorno, dove fa approvare una mozione per scongiurare la chiusura del distaccamento della Polizia Stradale. 
Tutti d'accordo per scongiurare una ipotesi penalizzante per Ortona, ventilata nei corridoi del Ministero degli Interni.

Il presidente del Consiglio Ilario Cocciola, sta seguendo con attenzione l'evolversi della situazione e a tal proposito rivela la proposta dell Capitaneria di Porto, che prevede l'istituzione di un nucleo speciale di interforze, anche con la presenza degli agenti della Polstrada.

La buona politica difende gli interessi della propria città con il voto unanime.

Un passo avanti da menzionare ad alta " VOCE "

Condividi su:

Seguici su Facebook