Rimani sempre aggiornato sulle notizie di ortonanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Convegno rotariano... storia di un progetto

Una bella chiusura dell'anno scolastico per il Nautico con il Rotary Ortona

| di Dalila D'onofrio
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

 Sabato il convegno conclusivo del Rotary Club Ortona per coronare i risultati  di un fattivo percorso di collaborazione e di crescita

IL Rotary  Club  Ortona e l’Istituto Nautico “Leone Acciauioli” di Ortona insieme per diffondere la cultura del buon cibo nell’anno scolastico e rotariano 2015/16, con il progetto “Conosci il tuo cibo?”.

             L’annata rotariana 2015/16 del Presidente Elena DI Campli si è contraddistinta per il tema EXPO 2015 di Milano sul “CIBO”.

Come l'aria, l'acqua, il cibo è vita, è connessione, è celebrazione, è sostentamento. Ma soprattutto il cibo è una sfida globale: l'impatto dell'agricoltura e dell'allevamento di bestiame sulle acque, sul clima, sul territorio, sulle foreste, l'incremento esponenziale dell'acquacoltura,lo spreco alimentare e il nuovo volto della fame, così come la prossima rivoluzione verde.

Si sono esplorate le possibili soluzioni e la centralità del cibo soprattutto nelle scuole. Perché ciascuno di noi, nel suo piccolo, può contribuire e fare la differenza.

 Dalla necessità di cibo di un pianeta sempre più popolato scaturiscono le minacce più gravi all’aria che respiriamo e alle acque del pianeta, quindi al nostro futuro. L’agricoltura e gli allevamenti intensivi sono tra i principali responsabili del riscaldamento globale. Inoltre, il deflusso di fertilizzanti e letame devasta i fragili equilibri di laghi, fiumi ed ecosistemi costieri. E la crescita demografica non è l’unica ragione per cui avremo più bisogno di cibo. Nel Ventunesimo secolo la sfida è globale tra malnutrizione obesità o sovrappeso e almeno un terzo della produzione alimentare va sprecato in ogni passaggio della catena di produzione.

Cinque azioni potrebbero risolvere il problema del cibo: Congelare l’impronta ambientale dell’agricoltura; rendere più produttivi i terreni; usare le risorse in maniera più efficiente; cambiare dieta; ridurre gli sprechi.

L'interesse per il cibo ed il futuro del cibo è a tutti i livelli e rientra tra le aree di intervento del Rotary International. Anche noi soci del Rotary di Ortona vorremmo dare il ns. contributo alla causa, con l’impegno di soci e non, esperti nel settore, quali medici, nutrizionisti e la partnership di associazioni che specificamente si occupano di tale materia. Abbiamo voluto rivolgere il nostro service sul territorio alle nuove generazioni rispettando la vocazione naturale del ns. territorio.

Il Patrocinio del Comune di Ortona e il supporto dell’Università di Chieti- Pescara “G.D’Annunzio” hanno reso  fattivo il progetto.

Dopo una serie di incontri tenutisi durante l’anno presso la scuola con relatori rotariani e non, siamo giunti al Convegno finale che si è svolto presso la sala Eden in Ortona nella mattinata di sabato 14 maggio con la partecipazione di autorità rotariane, scolastiche, civili e degli studenti delle secondi classi dell’Istituto, accompagnati dai docenti di riferimento.

Dopo i saluti introduttivi del Presidente del Rotary Club, Elena Di Campli,

per vedere il saluto di Elena Di Campli clicca qui

del Dirigente Scolastico dell’Istituto Marcello Rosato e del Sindaco della città di Ortona, Vincenzo D’Ottavio sono iniziati i lavori.

Ha esordito l’assistente del governatore Roberto Di Guglielmo per puntualizzare i punti cardini dell’attività rotariana locale ed internazionale.

per vedere il saluto di Roberto De Guglielmo clicca qui

Hanno tenuto le loro relazioni illustri  docenti dell’Università G.D’Annunzio di Chieti-Pescara, che hanno riferito ai partecipanti argomenti strettamente connessi al tema della corretta alimentazione 
sia in riferimento alla qualità dei cibi (prof. Angelo Cichelli), 

per vedere la dichiarazione del prof Angelo Cichelli clicca qui

che all’interazione cibo-salute (prof. Nicolantonio D’Orazio

per vedere la dichiarazione del Prof Nicolantonio D'Orazio clicca qui

e all’attività sportiva (prof. Levino Flacco).

per vedere la dichiarazione del prof Levino Flacco clicca qui

Molto interessante è stata la relazione  degli studenti della scuola che hanno illustrato con alcune slides il lavoro redatto a conclusione degli incontri svolti durante l’anno scolastico 2015/16 relativi al progetto.
 A rappresentarli sono stati i giovani Tommaso Contessa e Manuel del Grosso che si sono dichiarati entusiasti del lavoro svolto in collaborazione del Rotary.

per vedere le considerazioni di Tommaso Contessa e Manuel Del Grosso clicca qui

 Hanno espresso, e per noi è un orgoglio, la volontà di voler conoscere l’associazione rotariana con un eventuale approccio a "interact" famiglia rotariana di giovani compresi tra i 14 e 18 anni.

A tutti i partetipanti docenti e dicenti è stata consegnata una targa ricordo nonchè, cioccolatini logati "END POLIO NOW"

altro progetto del Rotary Ortona di raccolta fondi per eradicare la poliomielite nel mondo. 

un ringraziamento oltre che ai relatori soci non presenti Carlo Civitarese e Lelio Del Re,

agli alunni e docenti tutti, in particolare alla prof.ssa Concetta Lopo

a tutti i soci intervenuti,Leo Di Sario, Dalila D' Onofrio in qualità di comunicatore del Club, Adelina Primavera nel suo ruolo di Prefetto del Club,il Presidente Elena Di Campli, Francesco Ferrante, Levino Flacco, Carlo Ortolano, Angelo Cichelli, Luciano Simone, Nicolantonio D'Orazio,Tommaso Contessa, Manuel Del Grosso e alla cittadinanza tutta..


 

Video e foto Paolo Di Deo

Dalila D'onofrio

Contatti

redazione@ortonanotizie.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK