Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Rischio idrogeologico: la Forestale sequestra un pendio a Ortona

Erano in corso lavori per la realizzazione di una strada abusiva

Redazione
Condividi su:

Giovedì 5 marzo il Corpo Forestale dello Stato ha sottoposto a sequestro preventivo, convalidato dal GIP di Chieti, un pendio in località Savini in agro del Comune di Ortona sottoposta a vincolo idrogeologico, sul quale era in corso una rilevante opera di sbancamento del terreno.

I lavori erano finalizzati alla realizzazione di una strada abusiva, lunga circa 100 metri con larghezza sino a 5,60 metri, che avrebbe reso più agevole l’accesso ad un terreno

Il sito sequestrato, individuato dal Comando Stazione Forestale di Ortona, nell’ambito di un’attività di controllo del territorio, è a forte rischio idrogeologico a causa dell’eliminazione degli arbusti, che rivestono un’importate funzione di tenuta del terreno e dell’ingente  movimentazione di terra, con rottura del pendio, sussiste un potenziale pericolo per la stabilità del versante.

L’esecutore materiale dei lavori, nonché possessore dell’area, è stato deferito all’autorità Giudiziaria e dovrà rispondere di violazioni urbanistico edilizie, oltre che di violazioni alle leggi sul vincolo idrogeologico e  forestali di settore.

Prosegue l’attività di monitoraggio del Corpo Forestale dello Stato nella provincia Teatina, avente ad oggetto le aree a rischio idrogeologico che, in alcuni casi, a causa della sconsiderata azione umana, rappresentano vere e proprie emergenze ambientali connesse all’incolumità pubblica.

Condividi su:

Seguici su Facebook