Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

L'amministrazione D'Ottavio contraria al progetto Ombrina Mare 2

Una posizione ufficializzata con delibera di giunta.

Condividi su:

L'amministrazione comunale D'Ottavio è contraria al progetto di estrazione idrocarburi “Ombina mare 2” e alla deriva petrolifera di questo territorio e dell'intera regione. Una posizione ufficializzata con una delibera approvata alcune ore fa dalla giunta comunale.

Un documento che supporterà  l' assessore all'ambiente Roberto Serafini che esprimerà, domani, l'opinione del Comune di Ortona su questo argomento  durante l'incontro convocato dal Ministero dello Sviluppo economico al quale parteciperanno anche:  la provincia di Chieti, i Comuni di San Vito, Fossacesia e Rocca San Giovanni e la Regione.

Una posizione coerente da parte di una classe politica che aveva detto già no al Centro Oli e, quindi, che senso avrebbe avuto dire si alle piattaforme in mare a poca distanza dalla costa? Eppoi, la contrarietà nei confronti questo tipo di sviluppo industriale era stata inserita anche nel programma elettorale del centrosinistra votato largamente dalla cittadinanza, infatti, Vincenzo D'Ottavio ha vinto con il 75% dei consensi. Quindi, la maggior parte della popolazione ortonese ha chiesto all'attuale governo una politica di sviluppo diversa rispetto ai modelli tradizionali, come  lo sfruttamento dei giacimenti di idrocarburi. La coerenza è una bella cosa ed è ovvio che alcune scelte non sono state prese a cuor leggero, considerando la dura crisi economica del  periodo e tutto ciò che ne consegue.

Noi crediamo in un modello di sviluppo diverso da quello incentrato sul petrolio”, commenta l'assessore all'ambiente Roberto Serafini, “capace di promuovere e valorizzare le risorse agricole del nostro territorio e incrementare il turismo. Certo bisogna lavorare seriamente e duramente affinchè queste nuove prospettive di sviluppo siano concrete: nuovi posti di lavoro e nuove economie per la città. Intanto, il 18 marzo incontreremo ugualmente i vertici della Medoil gas, la società interessata a Ombrina mare”.

“Si apprende (solo) dagli organi di stampa”, evidenzia il consigliere comunale di minoranza, Tommaso Cieri, “che l’Amministrazione D’Ottavio/Coletti ha organizzato un incontro con la società che dovrebbe realizzare tale progetto, incontro a cui la minoranza appunto non è stata invitata”. 

Condividi su:

Seguici su Facebook