Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

" POVERO " SINDACO , SPACCIA UN NON LUOGO A " PROVVEDERE " CON UN NON LUOGO A " PROCEDERE "

ARCHIVIAZIONE , LA VERSIONE PARZIALE DEL SINDACO E LA CHIAMA ANCHE " OPERAZIONE VERITA' "

Condividi su:

ARCHIVIAZIONE, LA VERSIONE PARZIALE DEL SINDACO

Il sindaco Castiglione ha voluto rendere edotti i cittadini di inconsuete dissertazioni giuridiche. Con un titolo impegnativo: “Operazione Verità”. Peccato che tale operazione così generosamente annunciata scivoli sul più bello.

Vediamo insieme. Il Giudice in una recente udienza in cui Castiglione e l’assessore Canosa erano indagati per omissione di atti d’ufficio e abuso d’ufficio, ha dichiarato un non luogo a “PROVVEDERE” e non a “Procedere”, come diffonde il Comune in una nota ben orchestrata per poi fare un po’ di propaganda. Sarebbe stato bello se il sindaco avesse spiegato nella “Operazione Verità” perché il giudice che ha fissato l’udienza, ex art. 409, comma 2, c.p.p.( il giudice se non accoglie la richiesta di archiviazione fissa la data dell’udienza), per lui l’assessore Canosa come indagati e il sottoscritto con il Comune come persona offesa, ed ha poi dovuto archiviare dichiarando il non luogo a “Provvedere”. Sono questioni tecniche che vedremo in futuro. La giustizia ha i suoi tempi e vedute. Ma arriveremo a chiarire nelle Aule giuste questa e altre questioni.

Il fatto di stare da venti anni tra poltrone e poltroncine in Comune, Castiglione si senta in vena di licenze liriche. Così romanza i fatti a suo piacimento.

Mentre alla assessore Canosa, da cittadina non eletta in Comune, non le parrà vero di dover recitare il ruolo di protagonista assoluta dello spendi e spandi dei soldi pubblici.

Delle questioni giuridiche se ne occuperanno le aule giudiziarie .
Desidero, tuttavia, ricordare al sindaco, ai suoi assessori e consiglieri, che la segnalazione di incompletezza dei rendiconti, con i dubbi di legittimità dell’azione amministrativa della giunta e quindi di Sindaco e assessori, a favore del Comitato Manifestazioni Ortonesi (Cmo) sono stati sottolineati (così da completare la famosa Operazione Verità) anche dai Revisori dei Conti che hanno sottoposto il caso alla Procura presso la Corte dei Conti.

Cito un invito fatto da un nostro arguto cittadino, per i tempi futuri: “VEDILO FINITO”.

PEPPINO POLIDORI CONSIGLIERE COMUNALE ORTONA
#Ortona #NonLuogoaProvvedere #VediloFinito

Nessuna descrizione della foto disponibile.

ARCHIVIAZIONE, LA VERSIONE PARZIALE DEL SINDACO

Il sindaco Castiglione ha voluto rendere edotti i cittadini di inconsuete dissertazioni giuridiche. Con un titolo impegnativo: “Operazione Verità”. Peccato che tale operazione così generosamente annunciata scivoli sul più bello.

Vediamo insieme. Il Giudice in una recente udienza in cui Castiglione e l’assessore Canosa erano indagati per omissione di atti d’ufficio e abuso d’ufficio, ha dichiarato un non luogo a “PROVVEDERE” e non a “Procedere”, come diffonde il Comune in una nota ben orchestrata per poi fare un po’ di propaganda. Sarebbe stato bello se il sindaco avesse spiegato nella “Operazione Verità” perché il giudice che ha fissato l’udienza, ex art. 409, comma 2, c.p.p.( il giudice se non accoglie la richiesta di archiviazione fissa la data dell’udienza), per lui l’assessore Canosa come indagati e il sottoscritto con il Comune come persona offesa, ed ha poi dovuto archiviare dichiarando il non luogo a “Provvedere”. Sono questioni tecniche che vedremo in futuro. La giustizia ha i suoi tempi e vedute. Ma arriveremo a chiarire nelle Aule giuste questa e altre questioni.

Il fatto di stare da venti anni tra poltrone e poltroncine in Comune, Castiglione si senta in vena di licenze liriche. Così romanza i fatti a suo piacimento.

Mentre alla assessore Canosa, da cittadina non eletta in Comune, non le parrà vero di dover recitare il ruolo di protagonista assoluta dello spendi e spandi dei soldi pubblici.

Delle questioni giuridiche se ne occuperanno le aule giudiziarie .
Desidero, tuttavia, ricordare al sindaco, ai suoi assessori e consiglieri, che la segnalazione di incompletezza dei rendiconti, con i dubbi di legittimità dell’azione amministrativa della giunta e quindi di Sindaco e assessori, a favore del Comitato Manifestazioni Ortonesi (Cmo) sono stati sottolineati (così da completare la famosa Operazione Verità) anche dai Revisori dei Conti che hanno sottoposto il caso alla Procura presso la Corte dei Conti.

Cito un invito fatto da un nostro arguto cittadino, per i tempi futuri: “VEDILO FINITO”.

PEPPINO POLIDORI CONSIGLIERE COMUNALE ORTONA
#Ortona #NonLuogoaProvvedere #VediloFinito

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Condividi su:

Seguici su Facebook