Rimani sempre aggiornato sulle notizie di ortonanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

IL PRG DI CASTIGLIONE E' NON SOLO INUTILE MA ANCHE DANNOSO PER LA CITTA'

PROVINCIA , ASL E SOPRINTENDENZA HANNO BOCCIATO UN PRG IMPRESENTABILE

| di PEPPINO POLIDORIi
| Categoria: Politica | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

IL PRG DI CASTIGLIONE INUTILE E DANNOSO. SILENZIO SUI PARERI E BOCCIATURE. I CITTADINI DEVONO SAPERE PERCHÉ NORME E LEGGI SONO DISATTESE.

Una sfida o forse uno schiaffo alla città. Non ci sono altre parole per spiegare come il sindaco e maggioranza pensano di poter approvare con un colpo di mano un Piano Regolatore che ha subito bocciature, richiami, pesanti critiche dagli enti di controllo.

Provincia, Asl, Soprintendenza hanno bocciato un Prg impresentabile su cui sindaco e assessori pensano di poter fare un po’ di gran cassa elettorale. Disattenzioni, calcoli per interessi o disinteressi, sciatterie e indicazioni del tutto fuori norma fanno del Piano Regolatore assemblato da Castiglione una mostruosità che danneggia la città. Crea problemi addirittura irrisolvibili a chi aveva sperato in un Piano di tutela della città o a chi prevedeva un Prg di progresso.

Allego i pareri della SOPRINTENDENZA , della PROVINCIA e della ASL. Le opposizioni avevano in Consiglio comunale sollevato il problema, indicando le palesi criticità.

Ci sono i rilievi della SOPRINTENDENZA che boccia con “parere negativo” cose irrealizzabili, inutili e approssimative contenute nel Prg, al punto che si sottolinea la “SCARSISSIMA ATTENZIONE rivolta alle aree di maggior sensibilità paesaggistica”.
Netta la bocciatura anche della PROVINCIA che ravvisa nel Prg di Castiglione cose che “inducono a sollecitare un RADICALE RIPENSAMENTO dell’intero impianto strutturale del Piano. Sollecitando la necessità di “riallineare il PRG alla vigente normativa in materia”.

Persino la ASL pone delle prescrizioni al piano. Basta in solo dato dei tanti che vengono citati come difetti. Il Comune non ha nemmeno individuato le “aree di servizio per la raccolta differenziata” o peggio le “zone di rispetto cimiteriale”.

Questi i fatti. Vedremo, se mai arriverà in Aula, cosa diranno il sindaco e i suoi assessori. Per quali motivi si vuole portare avanti uno strumento che sarà bocciato. Mettendo così fuori gioco la città e quanti da anni aspettano un Piano Regolatore efficiente rispettoso delle norme e delle leggi.

PEPPINO POLIDORI CONSIGLIERE COMUNALE ORTONA
#Ortona #PRG #Soprintendenza #Provincia #Asl #Bocciature #Silenzi

Potrebbe essere un'immagine raffigurante il seguente testo

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante il seguente testo

 

PEPPINO POLIDORIi

Contatti

redazione@ortonanotizie.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK