Rimani sempre aggiornato sulle notizie di ortonanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

IL SINDACO CHIARISCA. CONTI CON TROPPI VUOTI, INESATTEZZE E CIFRE CHE MANCANO

LE OPPOSIZIONI FANNO UNA PROPOSTA NECESSARIA QUANTO RAGIONEVOLE PER UN NORMALE BUONSENSO DEL BUON PADRE DI FAMIGLIA

| di PEPPINO POLIDORI CONSIGLIERE COMUNALE ORTONA
| Categoria: Politica | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

CONTI CON TROPPI VUOTI, INESATTEZZE E CIFRE MANCANTI, IL SINDACO CHIARISCA. ECCO LA PROPOSTA DELLE OPPOSIZIONI

A molti cittadini interessa sapere cosa accade nel Palazzo di città, non per le questioni politiche che sono assenti dal momento che il sindaco Castiglione non ha una coalizione ma una sua maggioranza tanto che fuori non filtra assolutamente nulla di cosa decidono e fanno.
Il tema più delicato e scivoloso è COME VENGONO SPESI I SOLDI PUBBLICI. Il sindaco con gli assessori Canosa e di Bartolomeo su questo argomento hanno posto un silenzio assordante che non piace né ai cittadini, né alle opposizioni.

Così (è la terza volta) dapprima il sottoscritto, Di Nardo e Schiazza ed ora anche con il sostegno dei tre colleghi, Marchegiano, Cauti e Iubatti, abbiamo chiesto una CONVOCAZIONE D’URGENZA DEL CONSIGLIO COMUNALE per sapere perché tanto silenzio su conti che dovrebbero essere offerti dal sindaco e dai suoi assessori nel dettaglio e alla luce del sole ai cittadini e ai Revisori dei Conti che pure hanno annotato lacune, inesattezze e inciampi che devono essere urgentemente sanati e spiegati.
Invece c’è un mutismo imbarazzante quanto pericoloso per loro e, purtroppo gravoso, per Ortona. Pericoloso per il sindaco perché è tenuto a dire come spende i soldi, mentre la città di Ortona già affonda nei debiti con rischi da non trascurare. L’idea strana che si è fatta il sindaco è che i debiti li pagheranno i cittadini, quindi il problema è bello che risolto. In questo metodo, Castiglione ha vecchie volpi della politica locale che ormai sono i suoi più spericolati suggeritori e confidenti.

È il momento di dire stop a questa situazione che si sta protraendo da troppo tempo.
La proposta che faremo come opposizione è di una limpidezza esemplare: vogliamo che si approvi una delibera per l’istituzione di un gruppo di lavoro interno al Comune, con personale di ragioneria coordinato dalla segretaria comunale, affinché verifichi i rendiconti del Comitato Manifestazioni Ortonesi. Un gruppo di lavoro che acquisisca dati e documenti mancanti; che accerti che le FATTURE, prive di firme di quietanza e di pagamenti tracciabili, SIANO STATE EFFETTIVAMENTE PAGATE e quindi richiedere la FIRMA di QUIETANZA; verifichi che gli ADEMPIMENTI TRIBUTARI e PREVIDENZIALI siano stati eseguiti correttamente.
Solo così possiamo tutelare Ortona e i cittadini ed evitare che vengano coinvolti a pagare errori altrui con nuove tasse e balzelli in questo periodo di crisi.

Per sindaco e assessori, che hanno già salutato la crisi economica e quella sanitaria, la priorità rimangono le feste e il cartellone estivo avrà una nuova spesa di 131 mila euro quando, giusto per ricordarlo, nel 2017 il COMMISSARIO PREFETTIZIO realizzò un cartellone estivo con sole 20 mila euro. Ma sappiamo che Castiglione, Canosa e Di Bartolomeo (assessore alle finanze) con i soldi pubblici sono di manica larga.
Ora un po’ di chiarezza non fa male a nessuno. Certo si poteva farlo già tre anni fa con una COMMISSIONE D’INCHIESTA sul perché gli Ortonesi si ritrovano sul groppone 12 milioni (questa anno 12 milioni e 350 mila euro) di tasse da pagare, ma il sindaco e tutti i suoi amici consiglieri sulla Commissione d’inchiesta hanno posto il veto dei veti, in modo da sentirsi meno responsabile dei debiti accumulati anche quando in diverse epoche amministrative se ne stava in Comune, da consigliere o da assessore, a girare la testa dall’altra parte. Acqua passata certo ma per non fare gli stessi errori; vediamo almeno di accertare cosa accade nel presente, per capire se magari Castiglione, Canosa e Di Bartoloneo hanno qualcosa da dire, ad esempio, perché i rendiconti delle manifestazioni sono così lacunosi, perché i vuoti si spingono a situazioni e interrogativi singolarissimi, come ad esempio il CONCERTO del MAESTRO PIOVANI (previsto nel cartellone estivo 2019 e fatto al Mercato Coperto) perché non venga ancora rendicontato? Un concerto dove i cittadini hanno pagato anche un biglietto d’ingresso, ma ora - vedremo se il sindaco chiarirà subito - all’appello mancano i fondi per finire di pagare l’esibizione, si tratta di una somma considerevole, ossia di svariate migliaia di euro.

PEPPINO POLIDORI CONSIGLIERE COMUNALE ORTONA
#Ortona #Rendiconti #ComitatoManifestazioniOrtonesi #Inesattezze #CifreMancanti #ConvocazioneConsiglio #Trasparenza

L'immagine può contenere: testo

L'immagine può contenere: testo

PEPPINO POLIDORI CONSIGLIERE COMUNALE ORTONA

Contatti

redazione@ortonanotizie.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK