Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Crisi politica, Coletti (Capogruppo PD): «Non ci interessa la spartizione di posti»

Azzeramento giunta, un'ammissione di fallimento per le scelte di ottobre 2014

Redazione
Condividi su:

«Il Partito Democratico di Ortona, attraverso l’impegno dei suoi iscritti e degli organismi interni – dichiara il Capogruppo PD Tommaso Colettiin questi anni ha lavorato sempre nell’interesse della comunità ortonese con ottimi risultati, nel pieno ed assoluto rispetto dello Statuto e del Codice Etico del nostro partito. La linea politica locale, come previsto dalle regole del Partito Democratico, è stata sempre adottata nel pieno rispetto di percorsi decisionali partecipati, trasparenti, motivati e rispettosi del pluralismo di posizioni, rappresentando degnamente il simbolo del nostro partito che appartiene solo e soltanto alla comunità delle democratiche e dei democratici». 

«Dal mese di ottobre 2014 il Partito Democratico di Ortona, nonostante il ruolo determinante avuto nel risultato elettorale della coalizione, è stato messo fuori dal governo della Città per ragioni che nulla hanno a che fare con la buona politica. Nonostante ciò, il Coordinamento Cittadino del partito, sempre all’unanimità e nel pieno rispetto dello Statuto nazionale e regionale, ha adottato decisioni che miravano a tutelare il solo ed esclusivo interesse della comunità ortonese ad avere una amministrazione comunale capace di risolvere le numerose questioni ancora irrisolte e di portare a termine il programma di mandato presentato ai cittadini nel 2012. Il Coordinamento Cittadino - spiega Coletti - in questi mesi ha più volte proposto al Sindaco soluzioni ai problemi completamente disattese da lui e dalla sua giunta. Oggi il Sindaco deve manifestare con atti concreti la volontà di proseguire l’attuazione del programma di mandato secondo le soluzioni proposte dal Partito Democratico e condivise dalla maggioranza dei Consiglieri Comunali che rappresentavano la coalizione nel 2012».

«L’azzeramento della Giunta è sicuramente una esplicita ammissione del fallimento delle scelte fatte ad ottobre 2014; è stata una decisione del Sindaco rimasto ormai politicamente solo. Il Partito Democratico non ha mai chiesto posti e non accetterà soluzioni pasticciate di spartizione delle poltrone che non producono alcuna utilità alla comunità ortonese. Per queste ragioni -conclude Tommaso Coletti- abbiamo presentato un documento riassuntivo agli altri partiti della coalizione nel quale sono individuati i problemi più importanti della nostra comunità con le soluzioni individuate dal Partito Democratico. Se il confronto sarà per noi soddisfacente, allora indicheremo le persone migliori da nominare in Giunta, altrimenti non siamo interessati alla semplice spartizione di posti. D’altronde i principi e i valori sui quali è nato il Partito Democratico ci impongono di andare oltre certi modi di fare politica».

Condividi su:

Seguici su Facebook