Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Confermata la chiusura del Punto Nascita e della Ginecologia

Simone Ciccotelli (FI): «D'Ottavio hai fallito, dimettiti!»

Redazione
Politica
Condividi su:
Redazione

«Ieri sera è andato in scena l'ultimo capitolo del Punto Nascita di Ortona ed il Sindaco D'Ottavio tace! Un atteggiamento a dir poco omertoso!» E' quanto dichiara Simone Ciccotelli, Coordinatore locale di Forza Italia. «Il Sindaco latita nel comunicare l'esito dell'incontro di ieri sera perché intento a scrivere la lettera di dimissioni? Nel corso dell'ultimo Consiglio Comunale Straordinario dedicato al Punto Nascita aveva affermato che si sarebbe dimesso qualora quest'ultimo tentativo non fosse andato in porto. Visto che certe affermazioni furono fatte in Consiglio Comunale, massimo organo della rappresentatività dei cittadini, ma soprattutto dell'esito negativo dell'incontro, siamo in attesa delle Sue dimissioni!»

«La chiusura del Punto Nascita prevista per il 31 agosto, confermata da Paolucci e D'Alfonso nell' incontro di ieri, è aggravata dalla chiusura del reparto di Ginecologia. Il Sindaco, massima autorità sanitaria cittadina, non è stato in grado di far fronte neppure a quest'interruzione di pubblico servizio! Ci chiediamo -continua Ciccotellicosa accadrà alle utenti del nostro ospedale visto che non ancora viene deliberato nessun atto propedeutico alla chiusura dei due reparti».

«Oltre al danno anche la beffa! L'Assessore Paolucci ed il Presidente D'Alfonso, autori di questa scellerata ed ingiusta decisione, hanno sempre dichiarato che sarebbero venuti ad Ortona per confrontarsi con la cittadinanza sul futuro del nostro ospedale. Promessa ribadita nell'incontro di ieri sera. Visto che non è accaduto in passato – conclude Simone Ciccotelli - siamo certi che la stessa rimarrà disattesa anche nel futuro. Se così non fosse, siamo proprio curiosi di capire fino a che punto vogliono prendere per i fondelli una cittadinanza intera!»

Condividi su:
Redazione

Seguici su Facebook