Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

IL FUTURO DI ORTONA NON INTERESSA NE' AL SINDACO E NE' AI SUOI AMMINISTRATORI

I CITTADINI POSSONO SOLO CONTARE LE SCONFITTE DELLA CITTA' , DELLE IMPRESE , DELLE FAMIGLIE E DEI GIOVANI

Condividi su:

IL FUTURO DELLA CITTÀ CHE NON INTERESSA AL SINDACO ED AI SUOI AMMINISTRATORI.

Che sviluppo ha Ortona? È una domanda che molti cittadini iniziano a porsi. In questi giorni - naturalmente nell'assenza di qualsiasi informazione - una nuova ditta si è aggiunta alle altre che sono già operative (ma quasi nessuno ne è a conoscenza) ed ha chiesto di poter stoccare rifiuti ad Ortona, nella zona portuale aggiungendo altri rifiuti a quelli depositati e trattati in più zone della città. Lo scalo marittimo, che in buona parte è finito nelle mani di un unico imprenditore, dopo essere passato da porto commerciale ad industriale (senza che la città ne abbia saputo qualcosa) sta compiendo ora una nuova mutazione di cui nessuno sa nulla. Sarebbe compito dell'Amministrazione vegliare sui beni dei cittadini ma non lo fa. Perché? 
Non c’è una risposta semplice. Ad Ortona da anni le cose che contano sono avvolte da un silenzio preoccupante. Si sa qualcosa, ad esempio, sulla Cantina Ortona che è in concordato ed annaspa sotto il peso di debiti e irresponsabilità?

Per quale motivo chi ha necessità dell’ospedale è trasferito a Lanciano, mentre Ortona ha una struttura per modernità e ampiezza che non può nemmeno essere paragonato al Renzetti? Non lo sappiamo. Ma accade ogni giorno.

Ora c’è una novità epocale - dopo anni che alcuni cittadini ripetono che la linea ferrata che corre lungo la costa ortonese è vecchia e desta più di un timore per i promontori e le gallerie - le Ferrovie, attraverso RFI, annunciano che ci sarà un arretramento della linea. Ciò significa dare ad Ortona una enorme possibilità di crescita, lungo la costa e, soprattutto, per il retro porto.  

Sindaco e assessori fanno finta di nulla. L’assessore Canosa, infatti, è troppo occupata con la funicolare ed il sindaco a sistemare un po’ di carte personali. Adesso, invece, sarebbe il momento di fare in modo che l’arretramento della ferrovia interessi anche la zona nord di Postilli Torre Foro per liberare l’intera costa di Ortona.

Sono solo quattro esempi: porto-rifiuti; ospedale-trasferimenti; Cantina Ortona-crisi dei soci; ferrovia-nuova linea tra le decine che se ne possono fare che portano ad un’unica riflessione. Cosa fanno di preciso il sindaco e gli assessori che prendono uno stipendio, contributi e altro per far crescere Ortona?

Certo è spensierato fare selfie sui palchi del divertimento (ci sarà ancora molto da attendere per le rendicontazioni economiche pubbliche dei soldi spesi?), così ad Ortona di questo passo rimarranno solo sindaco e assessori a fare festa.

I cittadini possono solo contare le sconfitte di Ortona e, purtroppo, le sconfitte di imprese, famiglie e giovani.

PEPPINO POLIDORI - ORIZZONTI CENTRO STUDI

#Ortona  #PortoRifiuti  #OspedaleTrasferimenti  #CantinaCrisiSoci  #FerroviaNuovaLinea

Condividi su:

Seguici su Facebook