Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

IL SINDACO CASTIGLIONE-MI BATTERO' PER IL RIPRISTINO DEL PRONTO SOCCORSO MA NEL FRATTEMPO PRETENDO LA DEROGA SUL PPI CHE DEVE ESSERE APERTO 24H SU 24

ORTONA E' L'UNICA CITTA' CON PORTO NAZIONALE SPROVVISTA DI PRONTO SOCCORSO

Condividi su:

Ho avuto una franca , circostanziata e fruttifera discussione , a margine del consiglio comunale del 23-9-2017, col Sindaco Castiglione in particolare sul Pronto Soccorso del nostro Ospedale che e' un punto a cui i Cittadini non possono e vogliono rinunciare vista la grande importanza che essa rappresenta per la loro salute e per tutti quelli del territorio.

Come ben sappiamo il Pronto Soccorso e' stato soppresso dalla fine di giugno 2017 ed e' stato sostituito dal PPI - posto di primo intervento- che dovrebbe essere aperto 12 h al giorno e per le altre 12 con postazione 118 , ricordo altresi' che l'apertura del PPI , per legge e' temporaneo e successivamente dovrebbe essere chiuso completamente ed avremo quindi solo ed esclusivamente una postazione di 118.

E' chiaro ed evidente che l'Amministrazione non puo' stare a guardare ed allora il Sindaco Castiglione percorrera' due strade , una per il contingente con la richiesta alla Regione di una deroga per il PPI attuale per farsi si' che resti aperta per 24 h su 24 e per 9 posti letto per la Medicina da ricavare nel reparto di Lunga Degenza e l'altra per ripristinare il vero Pronto Soccorso .

La deroga per il PPI sembra debba essere concessa dalla Regione, almeno cosi' e' stato promesso al Sindaco Castiglione ma la cosa piu' importante , ossia la riapertura del Pronto Soccorso richiedera' uno sforzo importante in quanto bisognera' agire a livello Nazionale per far si che si faccia una legge che preveda per tutte le Citta' con un Porto Nazionale l'Obbligatorieta' della presenza di un Pronto Soccorso. Credo che questa strada bisognera' percorrerla tutta con grande determinazione e unicita' d'intenti di tutte le forze Politiche locali e Regionali perche' anche se non di facile attuazione dalla nostra abbiamo la consapevolezza che l'unica Citta' con Porto Nazionale che in Italia non ha il Pronto Soccorso e' solo la nostra ORTONA e quindi fare una legge Nazionale di questo tipo costerebbe pochissimo per le casse erariali e da qui la concreta possibilita', se c'e' la volonta' politica, di ottenerla.

Appare chiaro, comunque, che il nostro Ospedale che prima era al servizio del territorio con reparti di eccellenza ora e' diventato  solo ed sclusivamente al servizio di lunga degenza , di riabilitazione e per operazioni programmate e se non riaprira' nemmeno il Pronto soccorso sara' buio pesto ed ecco perche' il Sindaco avra' dietro tutti gli Ortonesi che lo sproneranno e lo sosterranno in questa lotta che se sara' vincente diventera' davvero un bel viatico per tutta la sua legislatura.

Il Consiglio Comunale, a mio avviso,  ha avuto due momenti importanti , uno nell'approvazione del Piano Sociale Distrettuale 2017-2018 e l'altro nel rinvio ad altra data del punto all'ordine del giorno che riguardava il sorgere di un insediamento commerciale in via Massari perche' il Sindaco ha chiesto un ulteriore approfondimento a cui tutti i capi gruppo hanno aderito con esclusione della sola Nadia Di Sipio.

 

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook