Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Ritorna l' appuntamento con Cantine Aperte

L'edizione numero 23, sabato 30 e domenica 31 maggio

Gusto
Condividi su:
Antonietta Pellegrini

Uno degli appuntamenti più sentiti nella comunità del vino, in particolare per l Abruzzo. Talmente atteso che, da quest' anno, parte l' evento BEVI COSA VEDI, che coinvolgerà la comunità italiana di Instagram, premiando gli scatti migliori.

In tutta Italia, Cantine Aperte (leggi...), è l'evento enoturistico più importante, che prende vita nel 1993; l' idea è proprio quella di aprire le porte delle cantine al pubblico, farli immergere in un universo che crea uno dei prodotti più importanti della nazione, esportato in tutto il mondo.

Sono, infatti, aperte le visite alle vigne, la spiegazione dei processi che partono dalla campagna fino all' imbottigliamento, la degustazione dei vini tipici e di quelli più moderni e biologici.

Cantine Aperte diventa un appuntamento fisso, in tutti questi anni, una filosofia vera e propria per tutti i wine addict e anche per i non addetti ai lavori, curiosi di conoscere tutti i processi cruciali per la trasformazione dell' uva in vino. Un' esperienza radicale, dunque, nel senso di avvicinamento alle proprie radici, perché, si sa, la vera forza arriva proprio dalla terra d' origine e nessuno lo sa meglio degli abruzzesi.

L' Italia porta in alto la sua bandiera anche e soprattutto grazie al vino che produce, che diviene elemento di aggregazione e cultura; molti sono stati gli artisti e gli scrittori che hanno scritto odi e poesie in onore del vino. Dall' Antica Grecia sino all' età contemporanea. Un liquido prezioso, che adempie a tutti i gusti: leggero, pastoso, con bollicine o senza, il vino mette tutti (o quasi) d' accordo. Non esiste, dunque, scelta migliore che poter assistere al percorso che lo porta dalla vigna alla tavola, spiegato da addetti al settore. 

Alcune delle cantine saranno aperte anche per 1 e 2 Giugno (leggi...), in base alla discrezione dei proprietari e su prenotazione. Consulta le Cantine che aderiscono all' iniziativa a questo link...

Condividi su:
Antonietta Pellegrini

Seguici su Facebook