Rimani sempre aggiornato sulle notizie di ortonanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Il Ministro del RIO affossa le velleita' di LUCIANO D'ALFONSO e di CAMILLO D'ALESSANDRO

I PORTI di ORTONA e PESCARA stanno in ADRIATICO e non nel TIRRENO

| di Amerigo Gizzi
| Categoria: Economia | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Siamo stati facili profeti nel pronosticare il nostro PORTO aderente all'AUTORITA' PORTUALE DI ANCONA e non in quella di CIVITAVECCHIA come invece volevano il Presidente di Regione LUCIANO D'ALFONSO e il Consiglie Regionale CAMILLO D'ALESSANDRO.

Nel fare questa previsione siamo partiti dall'assunto che il nostro Porto insisteva ed insiste nell'ADRIATICO e non nel TIRRENO

Guarda caso, nella LETTERA che il Ministro del RIO ha scritto al Presidente di Regione D'ALFONSO e fattagli recapitare il 16 novembre scorso, si rappresenta proprio il fatto che il Porto di Ortona e quello di Pescara non sono in CONTIGUITA' con quello di CIVITAVECCHIA.

Testuale la lettera dice :  " Caro Luciano , desidero rappresentarti come allo stato, non sembra che vi siano le condizioni per il trasferimento dei porti abruzzesi di Pescara e di Ortona dall'autorita' portuale di Sistema portuale del Mare Adriatico centrale all'autorita' di Sistema portuale del Mar Tirreno centro- settentrionale, data anche la mancanza di contiguita' dei porti in parola.

Il progetto non si manteneva in piedi e PALESEMENTE  il Ministro l'ha specificato.

Per indorare la pillola il Ministro prosegue : " Tuttavia , qualora anche alla luce degli accordi intrapresi da codesta Regione con la Regione Lazio , maturino le condizioni per una diversa valutazione della problematica , con il regolamento di cui all'articolo 6 ella legge 28 gennaio 1994, n.84, cosi' come modificato dal Dlgs n.169 del 2016, si potra' provvedere alla modifica richiesta ".

Quindi si rimanda a quando matureranno le condizioni , fuori dal Politichese , diciamo noi, " a Babbo Morto " .

Eravamo stati tacciati di populismo, di tuttologi dal Consigliere D'Alessandro ma invece avevamo semplicemente espresso il nostro parere dettato dal buon senso mentre altri volevano far passare un concetto di contiguita' con Civitavecchia , una forzatura bella e buona , che anche a noi poveri mortali ci sembrava esagerata e tale si e' rivelata.

Anche il nostro Sindaco ENZO D'OTTAVIO,  lasciatecelo dire, che non ne azzecca una, ha sempre innalzato la bandiera di Civitavecchia supportato in questo dai suoi consiglieri per il Porto il Sig. Nervegna ed il sig. Di Pretoro che lo hanno sempre manifestato pubblicamente ovunque hanno avuto occasione di parlarne.

Ora la Regione dovra' nominare un rappresentante di Ortona che vada in seno all'autorita' portuale di Ancona . Speriamo che questa nomina sia di alto profilo e a tal proposito ricordiamo che Ortona ha il vanto di annoverare personaggi di altissimo rango nella Marina Nazionale e che hanno avuto altissimi incarichi anche a livello Internazionale . Siamo sicuri che la nomina non avverra' al di fuori di queste eccellenze e non si attingera' , invece, solo per meriti di appartenenza penalizzando cosi' gli interessi generali dei CITTADINI .

 

Amerigo Gizzi

Contatti

redazione@ortonanotizie.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK