Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Riserva Naturale Regionale Punta dell'Acquabella : ricominciare

Sabato 21 agosto 2021 alle 18 presso i locali del Circolo Culturale Ricreativo San Donato incontro per ricominciare dopo l’incendio del 1° agosto – per sostenere la ricostruzione su pay pall si possono fare donazioni

20/08/2021
Attualità
Condividi su:

“La RNR Punta dell’Acquabella non è solo un bel posto da preservare, è anche un modo nuovo di pensare, di agire, di assicurare un futuro ecosostenibile alle prossime generazioni ”si legge sulla locandina dell’incontro organizzato Associazione Punta dell'Acquabella, associazione  presieduta da Tommaso Valentini .

Questo “ bel posto “, purtroppo, il 1° agosto, in poche ore, è stato deturpato dal fuoco; in poco tempo ciò che la natura ha costruito in tanti anni è stato ridotto in una distesa di cenere ed alberi carbonizzati.

Nel 2018, il 16 settembre , c’era stata l’inaugurazione del Belvedere Ideale, un’ ulteriorie perla della Riserva Naturale Regionale Punta dell'Acquabella, un omaggio simbolico alla musica e alle romanze di Francesco Paolo Tosti.

Fu uno degli interventi effettuati per la tutela e valorizzazione delle due riserve naturali regionali presenti sul territorio ortonese, Ripari di Giobbe e Punta dell'Acquabella.

I Lavori furono finanziati nel 2017, attraverso l'accesso ai fondi POR FESR Abruzzo 2014-2020 Asse VI per la "Tutela e valorizzazione delle risorse naturali e culturali", con il finanziamento di 300mila euro a cui furono aggiunti aggiunti 75mila euro come quota di co-finanziamento da parte del Comune di Ortona.

Ora tutto in fumo, ora occorre ripartire di nuovo, ed uno dei primi passi è l’incontro organizzato dall’APS Punta dell’Acquabella, sabato 21 agosto 2021 alle 18 presso i locali del Circolo Culturale Ricreativo San Donato.

Alle 18, il socio dell’Associazione Punta dell'Acquabella e consigliere comunale, Antonio Sorgetti, aprirà l’incontro.

A seguire, dopo i saluti del Sindaco di Ortona Leo Castiglione, il dott Andrea Rosario Natale, coordinatore dello IAAP Istituto Abruzzese per le Aree Protette, illustrerà la riserva “Punta dell’Acquabella “

L’Istituto Abruzzese per le Aree Protette (IAAP) fu costitutito nel 2008 per “contribuire fattivamente alla conservazione della biodiversità abruzzese “.Oggi l'impegno dello IAAP per la Biodiversità della Regione Abruzzo si sviluppa tramite la gestione diretta di Aree Protette e Siti di Natura 2000 in collaborazione con le Amministrazioni Comunali di Altino, Anversa degli Abruzzi, Atri, Borrello, Casoli, Colledara, Sant’Eusanio del Sangro, Orsogna ed Ortona

Alle 18:30 la Dott.ssa Maria Carla De Francesco, coordinatrice delle Riserve Ortonesi, parlerà del progetto di sviluppo.

Del rischio idrogeologico in riserva parlerà la Dott.ssa Geol. Angela Faraone.

Il presidente dell’APS Punta dell’Acquabella, Tommaso Valentini, a conclusione delle relazioni degli esperti, aprirà un tavolo di discussione.

“ E’ necessario iniziare a parlarne , a condividere idee e progetti – come giustamente riportato sulla locandina dell’evento, perchè – insieme possiamo fare la differenza “.

L’Aps Punta dell’Aquabella, associazione che si occupa della salvaguardia e valorizzazione della RNR Punta dell'Acquabella, accogliendo le varie richieste di indicazioni per come poter sostenere economicamente la ricostruzione post incendio della Riserva dell'Acquabella, ha attivato un conto su Pay Pall.

Con un semplice click si possono, quindi, fare le donazioni 

“ Troverete la rendicondazione sulla nostra pagina Facebook – la pagina facebook dell’Aps Punta dell’Aquabella -

fanno sapere dall’associazione “ e ringraziano con un  “ Grazie a tutti coloro che ci sostengono”.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook