Rimani sempre aggiornato sulle notizie di ortonanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

VERTENZA YOKOHAMA: IL PIANO DELL’ALFA GOMMA.

Una conclusione estremamente positiva della vertenza Yokohama, in considerazione della gravissima crisi economica ed occupazionale che viviamo

| di Nicola Primavera
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Mentre sulle reti televisive pubbliche nazionali vanno in onda gli spot pubblicitari della Yokohama per promuovere i propri pneumatici, la multinazionale giapponese vuole, al più presto, andare via da Ortona. E’, purtroppo, un film che tante volte abbiamo visto scorrere sulla scena economica industriale del nostro Paese. Questa volta, però, il copione potrebbe essere diverso e, quindi, contemplare il lieto fine per i lavoratori dello stabilimento di Contrada Tamarete.

 

Le premesse per un tale finale sembrano esserci tutte. Dopo alcuni giorni di confronto tra le parti e cioè le organizzazioni sindacali Cgil,Cisl.Uil, Confindustria Chieti- Pescara, i rappresentanti della Yokohama e dell’Alfa Gomma, una forte accellerazione si è avuta nella riunione di martedì 19 novembre a cui hanno preso parte anche gli assessori regionali Pietro Quaresimale (politiche del lavoro), Daniele D’Amario (sviluppo economico) ed il consigliere Mauro Febo, che ha seguito la vertenza, con impegno, dall’inizio, che hanno garantito, al momento della positiva conclusione della vertenza, il sostegno della Giunta Regionale, mediante gli incentivi previsti per le politiche attive del lavoro e per le nuove assunzioni. In più c’è stato l’annuncio di Alfa Gomma relativamente alla presentazione di un piano industriale, così come richiesto dalle organizzazioni sindacali.

 

Piano industriale che, in effetti, è stato presentato nelle ultime ore e che è alla verifica del confronto tra le parti, in particolare il sindacato ed i lavoratori. per gli ultimi chiarimenti e/o precisazioni.

 

La proposta di Alfa Gomma sul piano occupazionale dovrebbe prevedere il rientro, all’atto della firma del closing, di 15 dipendenti da avviare nello stabilimento di Castelnuovo e 19 in quello di Ortona, con una tempistica che annovera, al mese di giugno 2021 l’assorbimento di 63 unità (46 operai e 17 impiegati), con la previsione di arrivare al 31 dicembre 2021 ad ulteriori 43 lavoratori (35 operai ed 8 impiegati).

Per un totale di ben 106 unità, con il traguardo, a conclusione del progetto, di un totale di addetti dello stabilimento di Contrada Tamarete di ben 155 unità.

 

Il tutto con l’impegno ad effettuare nuovi investimenti in macchinari di nuova tecnologia ed al potenziamento della rete commerciale di vendita.

 

Occorre considerare che l’Alfa Gomma è una realtà imprenditoriale che da oltre 60 anni è leader mondiale nella produzione di sistemi per fluidi industriali ed idraulici; attualmente occupa 3195 persone nel mondo, ha 23 siti produttivi, 87 filiali di vendite, 442 milioni di euro di fatturato e 72 brevetti attivi nel 2019. L’11 agosto scorso ha inaugurato il primo stabilimento in Messico a Torreòn, Cohaulia, ai confini con il Texas ed il Canada;uno stabilimento di 10.000 mq.

 

Si tratta di una conclusione estremamente positiva della vertenza Yokohama, in considerazione della gravissima crisi economica ed occupazionale che viviamo,( come è noto al MISE ci sono oltre 160 tavoli di crisi aziendali, in attesa di soluzioni!!!)aggravata pesantemente dal Covid 19 che ha premiato lo straordinario impegno di lotta e mobilitazione dei lavoratori, in presidio permanente dal 27 luglio u.s. e che può rappresentare la premessa per un rilancio dell’attività della nostra zona industriale. Cosa di cui Ortona ed il suo comprensorio hanno estremo bisogno.

 

Nicola Primavera

Contatti

redazione@ortonanotizie.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK