Rimani sempre aggiornato sulle notizie di ortonanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

SEMPRE PIU’ L’ALFA GOMMA NEL FUTURO DEI LAVORATORI YOKOHAMA.

| di Nicola Primavera
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

La vertenza Yokohama, come avevamo anticipato, sta avendo una forte accellerazione verso la acquisizione dello stabilimento di contrada Tamarete da parte della multinazionale ALFA GOMMA che, in Abruzzo, ha un sito industriale importante a Castelnuovo Vomano.

Già nella riunione di giorno 10 c.m. le organizzazioni sindacali CGIL CISL UIL, a fronte delle due proposte di acquisizione in campo, quella della IMM Hydraulics SpA e della ALFA GOMMA, avevano riferito del loro orientamento per questa seconda soluzione, in considerazione della forte ricaduta positiva sul piano occupazionale; e comunque esprimendo apprezzamento e massima considerazione per l’impegno della IMM, ad essere un interlocutore valido nella trattativa.

Sulla base di ciò, nel pomeriggio di ieri si è tenuto un nuovo incontro tra le OO.SS., Confindustria Chieti-Pescara, Confindustria Teramo, i liquidatori della Yokohama, il management al massimo livello della ALFA GOMMA. I rappresentanti della multinazionale giapponese hanno comunicato di aver avviato la trattativa per la cessione degli asset, in via preliminare, con la ALFA GOMMA, che diventa, così, l’interlocutore privilegiato. Successivamente si è entrati nel merito del progetto produttivo che ALFA GOMMA prevede di realizzare con la acquisizione dello stabilimento di Contrada Tamarete.

Intanto i tempi per la definizione del closing tra le due società dovrebbero essere molto brevi. Si parla, al massimo, del prossimo 6 dicembre p.v. come data entro la quale realizzare la stipula dei contratti di cessione dello stabilimento, del terreno e dei macchinari. Successivamente scatterà, da subito, il piano di graduale rientro dei lavoratori. In tempi brevissimi 15 lavoratori andranno nello stabilimento dell’Alfa Gomma a Castelnuovo Vomano per formazione ed aggiornamento, entro gennaio 2021 rientreranno altri 19 lavoratori per poter terminare una commessa Yokohama e riavviare le linee;nello stesso periodo 23 lavoratori dovrebbero andare a fare formazione in uno stabilimento del gruppo in Lussemburgo, nell’ambito del progetto dello scooter elettrico. Nel medio periodo rientrano quindi 64 unità tra lavoratori ed impiegati, ma la Alfa Gomma ha tenuto a precisare che, a regime, le unità produttive saranno ben 150.

L’ammortizzatore sociale che dovrebbe essere utilizzato per il traghettamento del personale, dalla vecchia alla nuova società, sarà la Naspi.

Tutto questo verrà definito in un verbale tra le parti che dovrebbe essere stilato e firmato in un incontro previsto per domani 13 novembre, nel pomeriggio.

 

Mentre, nei prossimi giorni, ci dovrebbe essere il passaggio finale ed ufficiale, della positiva conclusione della vertenza, mediante un incontro anche con la Regione ed il Comune di Ortona.

 

Nicola Primavera

Contatti

redazione@ortonanotizie.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK