Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

DI NARDO NON CONOSCE I SERVIZI OFFERTI DAL COMUNE

Castiglione« mi dispiace che il consigliere non sappia neanche che i servizi che lui auspica esistono già».

Condividi su:

Il consigliere comunale di opposizione Angelo Di Nardo chiede la creazione di uno sportello per il lavoro e accusa l'amministrazione comunale di immobilismo senza evidentemente conoscere quali sono i servizi che vengono offerti dagli uffici comunali.

«Di Nardo - spiega il sindaco Leo Castiglione - avrebbe dovuto prima informarsi perché uno sportello come quello che lui auspica esiste già e si chiama InfoGiovani Centro di Orientamento. L'ufficio che si trova nel Polo Eden agisce su diversi aspetti, da un lato vi è il supporto ai giovani in cerca di lavoro con un team di psicologi del lavoro che dopo un colloquio aiutano sia nell'orientamento della ricerca di lavoro sia nella compilazione dei curriculum. Dall'altra vi è invece la raccolta e l'inserimento dei curriculum in una banca dati dell'ANPAL, Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro, in cui convergono le offerte di lavoro delle aziende e la richiesta dei lavoratori. Inoltre l'ufficio è stato tra i primi in Abruzzo a creare un Job Club, un modo innovativo di cercare lavoro, non più isolati ma in team in cui vi è un mutuo aiuto anche da un punto di vista psicologico. L'ufficio inoltre raccoglie anche tutte le proposte formative della regione in modo da indirizzare chi è in cerca di occupazione anche da questo punto di vista. Inoltre l'InfoGiovani si è fatto promotore anche di diversi incontri sui finanziamenti alle imprese, sia quelle giovanili che quelle femminili, oltre ad incontri esplicativi sulla partecipazione a Garanzia Giovani. Ha curato anche progetti in cui vi è stata  una vera e propria azione di matching tra aziende e giovani in cerca di occupazione. I consiglieri dovrebbero conoscere meglio la macchina amministrativa, i vari uffici e i servizi che erogano in modo da non essere impreparati ed evitare brutte figure».

L'amministrazione è, invece, intenta a lavorare a progetti che creino occupazione mediante lo sviluppo di alcuni settori dell'economia, perché questo è il compito di chi governa una città. Il nostro lavoro sul turismo, sulla cultura e sul commercio va proprio nella direzione di creare le condizioni per le micro imprese e per le cooperative di comunità. Mentre le scelte su alcuni settori chiave dell'economia locale va nell'intento di offrire nuove opportunità alle imprese oltre a lavorare per migliorare le condizioni di quelle già esistenti.

Comunicato Stampa Comune di Ortona

Condividi su:

Seguici su Facebook