Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

La We'Re batte il Venafro, muove la classifica e promette nuovi successi.

Gli uomini di Daniele Quilici fanno dimenticare lo scivolone interno con il Porto S.Elpidio.

Condividi su:

 

La We'Re riscatta la sconfitta subita dal Porto S:Elpidio, superando con il punteggio di 75 a 62 il Venafro.

Sugli spalti, ad applaudire la squadra, molti giocatori dell'Impavida. Lo sport ortonese ha fatto veramente squadra.

 

Gli ultimi della classe hanno ben figurato al palasport ortonese soltanto nel primo periodo di partita.

In vantaggio dopo pochi minuti sul 14 a 13, hanno però subito il ritorno degli uomini del coach Daniele Quilici.

 Il primo quarto si è chiuso sul punteggio di 20 a 18.

La We'Re non poteva fallire l'obiettivo di raggiungere il successo; ha stretto i denti ed ha attaccato a testa bassa.

Dopo due minuti senza punti realizzati, si porta sul 28 a 23 già, al sesto minuto e grazie al cesto da 3 punti messo a segno da Luca Castelluccia, chiude il primo tempo sul 35 a 27, 8 lunghezze di vantaggio.

La ripresa è di marca ortonese. Il Venafro ha un solo sussulto ma cede poi, ai 5 punti consecutivi realizzati da Fabrizio Gialloreto. Il 53 a 40 rappresenta il preludio al successo, che viene sigillato nell'ultimo quarto.

Capitan Gianluca Di Carmine trascina l'Ortona verso una vittoria necessaria per muovere la classifica, 75 a 62.

I migliori, per gli ospiti Gioele Moretti, per i locali:Fabrizio Gialloreto, Gianluca Di Carmine e Luca Castelluccia.Fabrizio Gialloreto, autore di 21 punti.

 

Il successo naturalmente, occorre per risalire le quotazioni in chiave playoff, a partire da una bella riconferma sul campo del forte San Severo.

L'impossibile nel basket può diventare realtà. L'importante è entrare in campo fiduciosi e determinati.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook