Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Nominati i rappresentanti dell’Amministrazione Comunale di Ortona per monitorare e controllare l’iter procedurale di rilascio dell’autorizzazione dell’impianto di deposito di GPL.

Attualità
Condividi su:
Paolo Di Deo

Nominati il Sindaco il Presidente del Consiglio Comunale e il Consigliere Tommaso Cieri quali rappresentanti dell’Amministrazione Comunale di Ortona per monitorare e controllare l’iter procedurale di rilascio dell’autorizzazione dell’impianto di deposito di GPL

Nel Consiglio Comunale, tenutosi il 6.12.2016, è stato approvato un ordine del giorno, proposto dal Consigliere Cieri Tommaso, con il quale vengono nominati, quali rappresentanti del Comune di Ortona per monitorare, controllare e verificare l’iter procedurale per il rilascio dell’autorizzazione all’installazione del deposito di GPL in area portuale di Ortona.

Questa importante iniziativa peraltro si cumula all’ordine del giorno, pure presentato dal Consigliere Comunale Tommaso Cieri, e approvato all’unanimità, attraverso il quale si da mandato al Sindaco, all’Assessore e ai dirigenti competenti affinchè si invii, nel più breve tempo possibile la relazione tecnica fatta pervenire dal Comitato Porto, a firma dello studio tecnico dell’ing. Basti, a tutti gli enti/organi istituzionali preposti e competenti a rilasciare parere sull’impianto di GPL.

Tali documenti approvati assumono una particolare importanza, il primo in quanto consente ai rappresentati del Comune di Ortona di prendere cognizione diretta dell’iter procedurale al rilascio dell’autorizzazione e consentire quindi, in ottemperanza al diniego al progetto già stabilito e approvato dal Consiglio Comunale, di intervenire con tempestività e determinazione in tal senso e nelle sedi opportune, ovviamente ove normativamente consentito.

Il secondo di munire gli organi istituzionali che devono esprimere un parere, di uno strumento tecnico valido efficace e competente, e soprattutto che valuta le problematiche derivanti dalla possibile installazione dell’impianto di deposito di GPL, nella sua interezza, valutando le criticità appunto non singolarmente ma nel loro complesso, verificando i potenziali pericoli in un contesto reale di vita vera (vedi trasporto, giacenze ferroviarie, viabilità ecc.).

Peraltro nel detto saggio tecnico sono anche valutate le eventuali “controindicazioni” che tale insediamento determinerebbe alle economie portuali, approfondendo lo studio sulle reali potenzialità di sfruttamento del porto in ottica di movimentazione merci in presenza di tale impianto di deposito.

c.s. Consigliere Comunale Tommaso Cieri

Condividi su:
Paolo Di Deo

Seguici su Facebook