Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

De Cecco inaugura 2 nuove linee produttive presso lo stabilimento di Ortona

Due impianti produttori di pasta tra i più grandi del mondo

Condividi su:

Da una parte il profumo del grano buono e il tepore diffuso nell'ambiente, dall'altra parte i grandi macchinari che producono pasta, il prodotto dell'eccellenza made in italy conosciuto in tutto il mondo.

Questa mattina, presso lo stabilimento De Cecco di Ortona sono state inaugurate due nuove e innovative linee di produzione, costruite su misura per De Cecco dallo storico collaboratore dell'azienda l'ing. Fava, con l'obiettivo di mantenere inalterati gli standard tecnici e i parametri qualitativi e tecnologici che hanno contraddistinto da sempre la tradizione aziendale.

Non è stata cambiata la configurazione della pressa e non sono stati modificati il tempo di impasto, i giri delle viti, le velocità di trafilazione ed i tempi di essiccazione (20 ore) e le basse temperature. Questi macchinari producono 40 quintali all'ora di pasta ciascuno.

L'investimento per questi moderni impianti di produzione, che sono tra i più grandi al mondo, è stato di 30 milioni di euro, con il contributo del 7% della Regione Abruzzo.

“Sono felice di inaugurare questa mattina insieme a voi queste due nuove linee produttive all'avanguardia in tutti i sensi”, dice il presidente della società , il cavaliere  Filippo Antonio De Cecco, “in questo modo aumentiamo del 35% la nostra capacità produttiva, raggiungendo l'ottimizzazione dei nostri standard qualitativi. Nonostante la crisi, noi della De Cecco, anche a seguito di questo investimento importante, abbiamo dato un segnale significativo verso l'esterno. Siamo sul mercato da oramai 127 anni e lo continueremo ad essere per altri 127 anni”.

Presente alla cerimonia di inaugurazione anche il governatore della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi: “Sono fiero di rappresentare la regione soprattutto in occasioni come questa. De Cecco è il marchio della qualità italiana della pasta. Il settore agroalimentare è uno dei pochi settori in controtendenza, soprattutto quello della pasta e perciò, va dato merito alla famiglia De Cecco per l'ottimo lavoro svolto in tutti questi anni”.

Particolarmente toccante l'intervento di un lavoratore Andrea Amicone che ha parlato a nome di tutti i colleghi: “queste due nuove linee ci danno la speranza in un futuro migliore, nonostante le incertezze socio-politiche dell'Italia di oggi. Vediamo questi impianti come dei “guerrieri” che ci rendono più forti. Noi dipendenti e le nostre famiglie ringraziamo la famiglia De Cecco per questo insediamento di benessere e stabilità”.

Condividi su:

Seguici su Facebook