Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

NOI FACCIOMO I CONTI SULLA NOSTRA PELLE LEI SIG. ORSATTI LI FA SUI NUMERI

IL DIR. SANITARIO ASL DI LANCIANO TACCIA DI -PIAGNISTEI- CHI SI PREOCCUPA DELLA PROPRIA SALUTE

Condividi su:

Sig. Dir. Sanitario ORSATTI lei dice di garantire i livelli  essenziali di assistenza nel rispetto dei vincoli di spesa.

Lei rivendica di esercitare il dovere di valutare ed autorizzare gli acquisti delle medicine come altro nel rispetto dei budgets previsti.

Lei sig. direttore faccia il contabile allora e non taccia di " Piagnistei " chi , invece, si trova in condizioni di estrema difficolta' di salute fisica e mentale e che prega che le medicine per la propria cura e sopravvivenza non manchino mai.

Lei Sig. Orsatti e' messo li' ed e' anche profumatamente pagato con i nostri soldi per far quadrare i conti, , noi invece dobbiamo far quadrare la nostra salute, la nostra vita e vorremmo vivere il piu' a lungo possibile e possibilmente anche degnamente e non mendicare un'assistenza che e' sempre piu' carente e precaria.

Quando si arriva al punto di possibili rinvii di operazioni chirurgiche programmate o addirittura monitorare ricoveri previa informazione se siano o meno disponibili le medicine che all'uopo possano servire non le sembra che il minimo che si possa fare e' piangere ? Non le sembra che noi abbiamo il diritto di piangere e voi il dovere di vergognarvi?

Le dico questo senza acredine ma la invito a riflettere attentamente quando parla perche' ha a che fare con la salute delle persone che non sono numeri contabili come lei crede .

Lei si arroga anche il diritto di rimproverare chi si lagna per una Sanita' sempre piu' allo sbando e sempre piu' alle prese con conti bislacchi e che non tornano per sprechi e nefandezze come certificato anche dal Magistrato Cantone che dovrebbe essere il gendarme contro la corruzione che in campo sanitario ed ospedaliero parla di cifre che sfiorano il 30% di corruzione.

Caro direttore Orsatti se si e' in guerra contro infezioni, contro microbi, contro morbi, contro i mali che dopo una certa eta' ci affliggono sempre con piu' forza e non si hanno munizioni per combattere o si pensa che possano mancare come possiamo mai pensare di vincere questa guerra?

La invito , con il dovuto rispetto, ad avere rispetto delle disgrazie degli altri e di fare il suo lavoro pagato profumatamente dai nostri "Piagnistei" in sordina senza offendere chi sta lottando per la propria sopravvivenza e soffre quotidianamente.

Condividi su:

Seguici su Facebook