Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

PROGETTO 0-6 CONCLUSA LA PRIMA ESPERIENZA

STILATO IL PORTFOGLIO DELLE COMPETENZE A 32 BAMBINI

Condividi su:

Festa grande al nido A. Gramsci di Ortona per la conclusione del progetto 0-6 del comune svoltosi durante l'anno scolastico.

Erano presenti all'incontro conclusivo oltre ai bimbi ed i loro genitori, le operatirci del nido, il sindaco Vincenzo D'Ottavio , l'assessore alle politiche sociali Francesca Licenziato, il dirigente del 4° settore Domenico Galanti ed il responsabile della biblioteca comunale Tito Viola i quali hanno portato il loro saluto e parlato dell'importanza e del grande valore educativo e formativo del progetto.

Si tratta di un nuovo ed innovativo progetto sperimentale ed al momento facoltativo proposto dal comune di Ortona, unico in Abruzzo che anticipa quanto pevede la Legge 107, la cosiddetta "buona scuola" .

Una volta varati i decreti attuativi in fase di stesura da parte del Ministero, il progetto sarà reso obbligatorio in tutta Italia.

Il progetto ha interessato i bambini di età da 0 a 6 anni che hanno frequentato l'asilo nido, il C.I.P.I. della biblioteca comunale e le scuole dell'infanzia dei due Istituti Comprensivi Ortonesi in continuità tra loro.

Durante l'anno scolastico i bambini hanno svolto varie attività quali visite incrociate e attività di laboratorio, in più sono state svolte attività formative rivolte alle operatrici del nido, della cooperativo Leonardo , alle docenti del 1° e 2° Comprensivo e su alcunbi temi anche ai genitori tenute da esperti quali docenti universitari e pedagogisti.

Ai bambini di 3 anni che hanno terminato l'esperienza nel nido e a quelli che hanno frequentato il C.I.PI. verrà consegnato il Portfoglio stilato dalle operatrici che seguirà il percorso formativo dei bambini stessi.

Per quanto riguarda l'attività del prossimo anno scolastico l'assessore Francesca Licenziato ha annunciato novità sul tema della formazione delle operatrici che sarà incentrato sulla prevenzione delle problematiche legate all'apprendimento.

L'assessore ha annunciato anche l'intenzione di dare un piccolo contributo da parte del comune agli Istituti comprensivi, come forma di ringraziamento per l'ottima collaborazione prestata.

Soddisfazione per la proficua collaborazione e la vicinanza avuta dalla istituzione comunale è stata espressa dalla responsabile della Cooperativa Leonardo Giovanna Rodorigo che da settembre 2015 gestisce il nido " A.Gramsci" soprattutto per aver strutturato una serie di interventi ed una rete di continuità che rientrano nel Polo 0-6.

Nell'ambito di tale progetto la Cooperativa Leonardo ha annunciato per il mese di agosto l'istituzione di un servizio di Centro Estivo Comunale, rivolto a tutti i bambini da 0 a 6 anni, quindo non solo ai bambini del nido ma anche agli esterni al fine di dare un supporto alle famiglie in questo particolare periodo con tariffe agevolate e con la possibilità di fruire o meno del pranzo.

Le iscrizioni sono ancora aperte fino ad esaurimento dei posto disponibili.

 

 

 

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook