Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

L'ORTONA CITY PROMOSSA IN SERIE A. GLI AMATORI CONFERMANO IL PRONOSTICO.

TRAGUARDO STORICO PER LA COMPAGINE DEL PRESIDENTE FRANCESCO SECCIA. FESTA GRANDE.

Condividi su:

L'ORTONA CITY festeggia, nel piazzale dello stadio la promozione in serie A.

Canti,balli fuochi,

 

porchetta

e birra

 

in un abbraccio gioioso e fraterno, tra la tifoseria e i gli artefici del prestigioso successo. 

Gli amatori ortonesi, favoriti ai nastri di partenza del campionato di B, hanno confermato a suon di vittorie, il successo preventivato a tavolino dal presidente Francesco Seccia.

Il responasabile societario,impegnato anche nel ruolo di calciatore, promette di riconfermare  la rosa dei titolari e di rinforzarla con nuovi innesti nel settore di centrocampo.

(Per vedere l'intervista al Presidente Francesco Seccia clicca qui)

Il sodalizio ortonese, conta anche sull'esperienze del preparatore dei portieri Fabio Lepore, e del giocatore Angelo Di Nardo, con un passato brillante da giocatore di eccellenza.

La guida tecnica è stata affidata durante il torneo, al bravo Cristiano Scoccimarra,già pronto ad accettare la conferma nel prossimo campionato.

(Per vedere l'intervista a Cristiano Scoccimarra clicca qui )

La squadra, unita e compatta in tutti i settori, annovera tra i protagonisti anche il presidente della Festa del Perdono Andrea Marinelli,

(Per vedere l'intervista ad Andrea Marinelli clicca qui )

che conferma  al microfono di Ortonanotizie.net, i prossimi festeggiamenti in programma il 2 e 3 p.v. in onore dell'apostolo Tommaso.

Gli spettacoli del lunedì di Perdono, rinviati per il cattivo tempo, si svolgeranno regolarmente nel giorno della festività di San Tommaso, compresi i fuochi pirotecnici

L'allegra serata ha avuto la partecipazione anche del presidente della Tombesi calcio a 5 Alessio, promossa in serie B, e del presidente del Real Caldari Rocco Iurisci.

GRAZIE all'Ortona City, semplicemente:  G R A Z I E.

 

 

 

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook