Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Ugo Busini : “Il sarto della storia “

realizza abiti storici per far rivivere storie di altri tempi

Condividi su:

Ugo Busini tutti i giorni instancabilmente da quando aveva 16 anni, e  nel suo laboratorio artigianale aperto all'età di 22 anni, con ago e forbici e tanta passione, realizza abiti sartoriali , ma appena può tira fuori disegni e stampe dei personaggi della storia di Ortona, li osserva attentamente , con l'occhio del sarto, ed inizia il lungo e certosino lavoro per far rivivere quegli abiti.

Così nel tempo ha realizzato oltre 150 abiti storici.

Nelle rievocazioni storiche questi abiti sono stati indossati da tanti figuranti, nel suo laboratorio abbiamo incontrato Ugo Busini.

Come si definisce Ugo Busini ? - dopo aver riflettuto sulla sue vicende che lo hanno caratterizzato nel tempo esclama con fermezza ” il sarto della storia “

Come nasce la passione per gli abiti storici ? - da una sfida con se stesso iniziata nel lontano 1977, quando insieme ad altri organizzo il primo corteo storico ad Ortona , all'epoca  vennero invitati a sfilare i figuranti di Ascoli Piceno con i loro abiti d'epoca . Busini , racconta , si mise all'opera, e nel 1980 realizzò il suo primo abito storico , riproducendo quello indossato da Margarita D'Austria cosi che si vedeva su una stampa del 1500.

Questo abito lo ha poi regalato all'Istituzione Palazzo Farnese ed è ora esposto in una sala del palazzo.

All'epoca però gli organizzatori non riuscirono a trovargli un posto per far sfilare il suo abito, non si perse d'animo, continuò a coltivare la sua passione , realizzò altri abiti che sfilarono in tanti altri cortei storici in Abruzzo , Molise e Toscana. Il corteo che gli diede maggiori soddisfazioni fù quello del 1997 a Prato, dove consolidò numerose amicizie.

Nel 1991 finalmente i suoi abiti sfilano anche ad Ortona con la prima rievocazione de “ La traslazione delle ossa e della pietra tombale di San Tommaso Apostolo”, rievocazione che da allora si ripete ogni anno a settembre.

I suoi abiti storici vengono indossati anche nel corso del corteo della dama delle chiavi d'argento.

Quali difficoltà presenta la realizzazione di una abito d'epoca ? “ trovare tessuti di qualità,  perchè i broccati ed i velluti di ottima qualità sono sempre più difficile da trovare “ ed aggiunge “questa attività la  si può fare solo se si ha tanta passione ed occorre studiare e fare tante ricerche “

La piu bella soddisfazione che ti ha dato questa attività ? “ i riconoscimenti avuti nei paesi dove hanno sfilato i miei abiti, e tra questi Prato dove hanno sfilato al corteo storico della Sacra Cintola “

La sua ultima realizzazione ? “ il nuovo abito di Margarita D'Austria che regalerò all'Istituzione Palazzo Farnese in sostituzione di quello attualmente in esposzione a cui sono troppo legato”

Busini è il presidente dell'associazione i Medioevali - Che cos'e l'associazione Centro Storico i Medioevali ? - “È l'associazione che ho creato nel 1991 per trasformare la passione per gli abiti storici e per la storia della citta, in una tradizione , con l'obiettivo di arricchire culturalmente la citta e tramandare un patrimonio frutto di tanto lavoro e di tanti sacrifici.”

E parte di questo patrimonio sfilerà anche corte della dama delle chiavi di quest'anno

 

Condividi su:

Seguici su Facebook