Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

ORTONA-CONSIGLIO COMUNALE DIMEZZATO--A META' SEDUTA MANCA IL NUMERO LEGALE

La maggioranza e' estinta ma alcune assenze nella minoranza, ricorrenti , la tengono in vita

Condividi su:

 Far ridere e' un mestiere difficile soprattutto quando ci si deve ripetere ma la nostra Amministrazione e' vera fuoriclasse e ci riesce sempre benissimo. Il 21-03-2016 Cons. comun. con 18 punti da discutere , si comincia con l'ora e mezza canonica per interrogazioni e ordini del giorno.Prende la parola il dott. Polidori e invita tutto il Consiglio a battersi per il nostro Ospedale e preannuncia un ordine del giorno per il prossimo Consiglio Comunale. Si discute poi della remunerazione del sito dove e' ubicata la cabina telefonica della Vodafone che e' stata portata dall'Amministrazione da 10000 euro, gia' prezzo bassissimo perche' altri Paesi ne prendono 30000 , a 6800 euro ma su questo punto nessuno ha dato spiegazioni e tantomeno il Sindaco, rimane lo sgomento per gli aumenti che il Sindaco avalla per i servizi ai cittadini mentre si regalano siti a chi potrebbe pagare, mah fate voi. Si e' fatto , poi, un accenno alla farmacia che dovrebbe ubicarsi a Fonte Grande ma pare che non ci siano buone nuove all'orizzonte, nel senso che forse si mettera' ma quando non e' dato sapere.           Al primo punto c'era la nomina di 4 componenti del comitato porto per sostituire i dimissionari.  Su questo argomento si e' discusso per quasi 2 ore per la scelta soprattutto dei 2 tecnici da inserire su 11 che erano in graduatoria. Su questi si e' detto di tutto e di piu' e Coletti piu' volte affermava che tutti erano meritevoli allo stesso modo e che non c'era nessuna differenza di merito fra loro e quindi uno valeva l'altro ed allora Franco Musa ha proposto di scegliere i 2 tramite estrazione ma il Coletti si e' opposto fermamente ed ha preteso la votazione mettendo a nudo tutta la melina fatta fino ad allora al solo scopo di votare e scegliersi i 2 tecnici che poi sono stati il sig. Rocco Casanova ed il sign. Eugenio Rapino. Senza problemi sono stati nominati , invece , i consiglieri Cieri per la minoranza e Uccelli per la maggioranza. Interessante , poi, la delibera sulla riqualificazione del mercato coperto gia' dichiarato insicuro nel 2014 , si procedera' alla messa in sicurezza nel piu'breve tempo possibile grazie anche all'accelerazione impressa dal Pres. del Consiglio Ilario Cocciola anche se altri vorrebbero attribuirsene i meriti. Anche l'altra delibera sull'armonizzazione con altri Enti della monetizzazione delle aree a standard urbanistico , molto atteso dal settore imprenditoriale e' stato migliorato ed approvato anche con l'emendamento del pres. del Cons. Ilario Cocciola e di un altro di Franco Musa e di Leo Castiglione. A dire il vero il Pres. del Consiglio molto spesso ,saggiamente,  cerca di far ragionare la propria maggioranza ed a volte anche la minoranza ma ahime' non sempre trova accoglimento . L'argomento focale, per l'imprevisto sviluppo , e' stato il 4 punto- Presa d'atto e conferma modifiche allo statuto e regolamento volto a disciplinare i rapporti tra Enti Locali soci e Societa' ( Ecolan nella fattispecie) . Il Sindaco avrebbe dovuto informare prima il Consiglio e farsi dare le direttive per votare all'Assemblea, questo, pero', non lo ha fatto adducendo che c'era urgenza, ma la vera barzelletta ,se cosi' si puo' dire ,e' che non si sa chi e' stato a rappresentare il Comune di Ortona, il Sindaco dice di non esserci andato e di aver incaricato un altro a rappresentarlo ma non ricorda chi sia, sono passati solo 6 mesi ricordo, nessun consigliere dice di esserci andato, non esiste un documento che comprovi la delega data dal Sindaco e per finire nemmeno nel verbale dell'Assemblea si sa chi sia questo fantomatico rappresentante essendo solo scritto che Ortona era presente ma senza specificare con quale personaggio. Quando si e' passati alla votazione benche' erano presenti 9 consiglieri di maggioranza solo 6 di essi hanno votato a favore ed addirittura il seg. del PD Alessandro Scarlatto si e' astenuto, questo fa capire con qualre imbarazzo la maggioranza ha vissuto la questione. Un solo voto in piu' per la minoranza e la presa d'atto non sarebbe stata presa favorevolmente. Ricordo che in questa occasione mancavano i consiglieri di minoranza Fratino e Di Martino, i due mancano molto spesso, e Cieri che per la verita' e' quasi sempre presente.                                                          Quando si e' trattato di discutere della variazione di destinazione dell'area in c-da Fonte Grande in corrispondenza del canile comunale ed a cui il sindaco non ha potuto prendere parte perche'  incompatibile essendo confinante dell'area in questione  , la delibera e' passata ma quando si e' posta la questione della viabilita'problematica di uscita dall'area, un conto e' uscire da un'officina e un altro e' farlo da un eventuale supermercato , anche Patrizio Marino che aveva votato a favore e' uscito dall'aula facendo mancare il numero legale. Probabilmente il consiglio verra' riconvocato per martedi' prossimo per smaltire gli altri punti che restano, una buona meta' sostanzialmente.                                 PS: l'editoriale lo faro' quando la seduta consigliare sara' portata a termine.  Alla prossima amici.                                          

Condividi su:

Seguici su Facebook