Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

A Roma centinaia di manifestanti contro Ombrina

Rinvio tecnico, ora votare subito il parco marino, niente scuse dalla Regione

Condividi su:

In centinaia dall'Abruzzo e da altre regioni italiane al presidio organizzato dal Coordinamento No Ombrina oggi a Roma per contestare lo scellerato progetto petrolifero lungo le coste abruzzesi.

In un clima anti-democratico, con i sindaci che non hanno potuto avvalersi di tecnici ed avvocati come avrebbero voluto, con i cittadini, consiglieri regionali e deputati dell'opposizione tenuti fuori dai luoghi delle decisioni che riguardano i territori in cui abitano, vi è stato un mero rinvio tecnico di alcune settimane.

A questo punto vi è tutto il tempo per approvare in sicurezza la legge regionale di istituzione del Parco marino Trabocchi del Chietino davanti a S.Vito chietino e Rocca S.Giovanni. Niente scuse, il governo regionale deve assolutamente presentarsi al prossimo appuntamento con tutte le carte necessarie per bloccare o almeno rallentare il progetto. Noi cittadini in ogni caso lotteremo fino all'ultimo secondo per difendere l'Adriatico.

Condividi su:

Seguici su Facebook