Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato? Accedi

Password dimenticata? Recuperala

ANTENNA A SAN DONATO: DUE DINIEGHI DEL COMUNE SUPERATI DA UNA SENTENZA DEL TAR

Condividi su:

«La vicenda dell’installazione della antenna per la telefonia mobile, della società Iliad Italia Spa in località San Donato che in questi giorni sta destando le giuste e legittime preoccupazioni dei residenti- sottolinea il sindaco Leo Castiglione- è stata purtroppo lunga e tortuosa, coinvolgendo diversi enti fino ad arrivare a una sentenza del giudice amministrativo».

Infatti l’istanza per la richiesta di autorizzazione paesaggistica, ai sensi dell’art.146 del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio, per l’installazione di una Stazione Radio Base di telefonia mobile è stata presentata il 17.09.2020 al SUAP.

«Dopo tutti i passaggi burocratici del caso – sottolinea il sindaco Castiglione- e dopo il recepimento dei pareri degli altri enti coinvolti, nonostante il parere favorevole dell’ARTA sull’impatto acustico e l’impatto elettromagnetico e quello favorevole della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per l’Abruzzo con le prescrizioni di misure compensative e di piantumazione alberi, in data 09.02.2021 il Comune di Ortona ha comunicato alla ditta l’improcedibilità in quanto l’intervento proposto era in contrasto con quanto disposto dall’art.8 del Regolamento comunale per la installazione di impianti per la telefonia mobile».

La società di telefonia mobile ha presentato ricorso al TAR Abruzzo sul diniego del Comune ottenendo il 29.05.2021 l’accoglimento dell’istanza cautelare ai fini del riesame dell’istanza di autorizzazione.

«Il Comune di Ortona dopo aver riesaminato tutto, come disposto dal TAR, ha confermato – spiega ancora il sindaco- in data 07.07.2021 a firma del responsabile del servizio e dell’allora dirigente Ing. Milena Coccia l’improcedibilità dell’istanza. Ma successivamente in data 05.11.2021 il TAR Abruzzo ha disposto e chiarito che il riesame doveva riguardare anche il regolamento comunale per la installazione degli impianti di telefonia mobile da effettuare entro 30 giorni. Così l’amministrazione ha dovuto, per ottemperare alla sentenza, portare in Consiglio Comunale la modifica del Regolamento in data 27.12.2021 abrogando la parte che consentiva il diniego e in data 29.11.2022 il responsabile del servizio urbanistica ha dovuto concedere alla società Iliad Italia Spa l’autorizzazione paesaggistica. Quindi come dimostrano anche tutti gli atti l’amministrazione comunale ha messo in campo tutte le azioni possibili a tutela del territorio e dei residenti ma purtroppo la sentenza del TAR, unitamente ai pareri favorevoli espressi dagli altri enti, ha impedito all’amministrazione di continuare nel diniego».

 


 

Condividi su:

Seguici su Facebook