Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

ItineDante fa tappa a Ortona

Venerdì 5 agosto ore 21.00 al Castello Aragonese ORTONA - ItineDante l'evento culturale dell'estate abruzzese che fa rivivere i versi del sommo poeta tra le meraviglie della nostra regione.

Condividi su:

ItineDante fa tappa a Ortona L'appuntamento è per venerdì 5 agosto alle 21.00 al Castello Aragonese ORTONA - Il Castello Aragonese, meraviglia del patrimonio abruzzese con il suo suggestivo affaccio sul mare che domina dall'alto la costa dei Trabocchi, è ormai tappa fissa nel  viaggio dantesco degli organizzatori:  quest'anno, venerdì 5 agosto, alle 21.00, offrirà lo scenario per il Canto VIII del Purgatorio. "L'ORA CHE VOLGE IL DISIO". I versi di Dante, commentati e declamati da Pierluigi Di Clemente, ideatore del format Itinedante, saranno accompagnati dalle note del duo jazz di fama internazionale, Tony Pancella al pianoforte e Jordan Corda al vibrafono, e dalle letture di Michela Quarta e Cinzia Di Vincenzo.

L'evento è organizzato dalla Delegazione FAI di Chieti - Gruppo di Ortona e dal Club per l'Unesco di Chieti con il patrocinio del FAI Abruzzo e Molise, del Comune di Ortona e della Regione Abruzzo.

Prima dello spettacolo, a partire dalle ore 18.30, si potrà partecipare ad una visita accompagnata al Castello Aragonese, a cura dei volontari del Gruppo FAI di Ortona. Il Castello Aragonese è un interessante esempio di architettura militare del 400, posto a difesa del porto e del città. Franato in parte nel 1946 è stato poi restaurato dalla Sovrintendenza ai monumenti dell'Aquila.

Le prenotazioni all'evento sono possibili al  link: https://faiprenotazioni.fondoambiente.it/

ItineDante è l'evento culturale dell'estate abruzzese che fa rivivere i versi del sommo poeta tra le meraviglie della nostra regione. Dopo il successo dello scorso anno, dedicato alla Cantica dell'Inferno in occasione del settecentenario dantesco, quest'estate il viaggio poetico continua e ci porta nel Purgatorio e nel Paradiso.

La manifestazione, ideata da Pierluigi Di Clemente, attore e docente di lettere, è promossa dal FAI Abruzzo e Molise e dal Club per l'UNESCO di Chieti; il ciclo di eventi attraverseranno alcuni tra i luoghi più suggestivi d'Abruzzo e Molise da giugno a dicembre 2022.

Ogni appuntamento, in forza della mission del Fai e del Club per l'Unesco, intende promuovere e valorizzare la storia e la cultura del territorio, presentando un diverso canto del poema, in un'ambientazione sempre nuova, con scenari monumentali o ambientali posti in risalto e scelti, quando possibile, in relazione alle suggestioni e al contesto dei versi.

Lo spettacolo abbraccia l'arte a 360 gradi: non solo letteratura, ma anche musica, danza e arti figurative. Infatti, anche se di volta in volta nuovi, i singoli eventi seguono una struttura fissa: una prima parte è dedicata alla presentazione e all'esegesi del canto, ripercorso con taglio divulgativo e accattivante per coinvolgere quanto più possibile il grande pubblico. Il commento è inframezzato da esibizioni musicali, coreutiche e attoriali sempre diverse e studiate in linea con il contenuto descritto.

A chiudere ogni spettacolo, la recita del canto nella sua interezza. Ogni evento è accompagnato dalla visita nei luoghi scelti per l'ambientazione del canto, curata dai volontari delle Delegazioni del FAI Abruzzo e Molise, in linea con uno lo scopo del progetto, che è quella di valorizzare e far conoscere al grande pubblico i luoghi del cuore della nostra regione.


 

Condividi su:

Seguici su Facebook