Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

La "Compagnia dell'Alba" presenta "Nunsense", la prima è al Fenaroli di Lanciano

Redazione
Condividi su:

Sulla scia del grande successo di Aggiungi un posto a tavola, del quale dopo oltre 130 repliche è previsto un terzo anno di tour nella seconda parte della prossima stagione, la Compagnia dell’Alba riprende uno dei suoi cavalli di battaglia: Nunsense, di Dan Goggin, spettacolo che debutterà a Lanciano il 19 e 20 settembre, alle ore 21.00, presso il teatro Fenaroli.

Lo spettacolo è co-prodotto dal Teatro Stabile d’Abruzzo. Fabrizio Angelini ne firma ancora una volta adattamento e regia in collaborazione con Gianfranco Vergoni, con la regia associata di Alessia de Guglielmo e la direzione musicale di Gabriele de Guglielmo. In scena Laura Del Ciotto, Carolina Ciampoli, Monja Marrone, Alberta Cipriani, Edilge Di Stefano, Giorgia Bellomo, Valentina Di Deo.

Un altro musical che si annuncia esilarante e divertente, infatti lo spettacolo inizia già nel titolo con il brillante gioco di parole tra "nun" (suora) e nonsense per continuare anche nel sottotitolo "Amiche di Maria”, chiara allusione televisiva.

Impegnate a giocare a Bingo presso le Focolarine, la Madre Superiora ed un piccolo gruppo di consorelle sopravvivono alla fatale zuppa al finocchio che la povera Suor Giulia ha servito per cena alle altre 52 sorelle del Certosino Zelo. Tornate in convento, le suore trovano tutte le altre con la faccia nella minestra! Non avendo la possibilità economica di seppellirle tutte, sono costrette a conservare le ultime quattro sfortunate nel congelatore. Ma le “amiche di Maria” non si danno per vinte e decidono di mettere in scena uno spettacolo per raccogliere fondi e poter donare loro una giusta sepoltura.

Queste le premesse dell’esilarante performance, nata molto prima di Sister Act, nel quale le consorelle recitano, cantano e ballano dimostrando le proprie capacità ma anche le proprie umane debolezze. Nell’adattamento la vicenda è ambientata in Italia, ai giorni nostri. Le suore sono ben calate nella vita di oggi, ben informate sugli avvenimenti e sulla cronaca nonché sugli eventi televisivi, con tanto di riferimenti a Suor Paola o don Mazzi. 

Insieme all'orgoglio per questa eccellente realtà ortonese capace di valorizzare il talento, bisogna esprimere anche un po' di disagio nell'assistere ad una prima nel teatro Fenaroli di Lanciano. Per questo, orgogliosi dei suoi talentuosi artisti, formuliamo i migliori auguri alla Compagnia dell'Alba auspicandoci che giungano al più presto anche al Tosti di Ortona, che li attende memore del successo di Aggiungi un posto a tavola. 

Condividi su:

Seguici su Facebook