Rimani sempre aggiornato sulle notizie di ortonanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

ILLUMINAZIONE PUBBLICA IN TILT

All'oscuro parecchie zone del centro cittadino. Il Comune corre alle riparazioni ma non basta.

| di Tommaso Tucci
| Categoria: Territorio | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

 

Da tempo il centro cittadino è alle prese con una serie di black out, riguardo l'illuminazione  pubblica.

Negli ultimi tempi, oltre ad una serie di lampioni con lampade non funzionanti, si registra buio totale nei pressi del parcheggio scoperto Ciavocco e nel piazzale dello stadio comunale. 

Molte le lamentele dei cittadini nei confronti degli Amministratori Comunali, costretti per lunghi periodi a convivere con il buio. Il Comune per la verità, si è attivato da tempo, attraverso l'intervento, a volte anche tempestivo, della ditta esterna abilitata alla manutenzione degli impianti. Sabato pomeriggio, alla vigilia della partita di serie A2 della Sieco Impavida al Palasport, per un corto circuito, sono stati sostituiti ben 12 fari

E' inverosimile il mal funzionamento dell' impianto, provvisto di 5 fari, installati pochi mesi fa nel piazzale dello stadio. Risulta accesa soltano una lampada, le altre della catena, tutte spente .La notte il piazzale appare oscurato e pertanto, dopo le conclusioni delle partite, ritrovare la propia autovettura è difficoltoso.

E' anche una pessima immagine della nostra città,  sopratutto, nei confronti dei sostenitori delle squadre ospiti.

Auguriamoci, che nel giro di poco tempo, la Giunta Comunale riesca ad eliminare questi inconvenienti; magari con l'installazione di impianti nuovi, provvisti di lampade a risparmio energetico [LED].

 

 

Tommaso Tucci

Contatti

redazione@ortonanotizie.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK