Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

"L'amministrazione D'Ottavio è precaria, si andrà a votare di nuovo a breve"

Condividi su:

Dopo la finta risoluzione della crisi e man mano che escono tutte le posizioni dei vari partiti si capisce ancora meglio che il caos e' totale e va oltre ogni immaginazione. E' fuor di dubbio che ognuno dice la sua e che sembra che tutti abbiano ragione , come sempre del resto, ma i cittadini hanno bisogno di ulteriore chiarezza e spero di contribuirvi anch'io significativamente. Andiamo con ordine. Ci sono i tre dissidenti , Montebello, Tucci e Menicucci, che l'ex assessore Valentino Di Carlo chiama Gli irresponsabili, tutti e tre del PD. Il trio mette in crisi profonda la maggioranza. Essi rivendicano in primis il cambiamento di rotta della politica clientelare attuata dalla Giunta . Un'accusa generica non suffragata da particolari episodi , chiediamo quindi di sapere in base a quali elementi certi abbiano maturato questa convinzione. Inoltre il dissidente Menicucci, in aggiunta a questa accusa , dichiarava espressamente che il problema della maggioranza erano i Coletti. Ebbene dopo 5 mesi di crisi profonda il Sindaco annuncia che la crisi e' risolta con un piccolo rimpasto di Giunta, sostanzialmente fuori gli assessori'Di Carlo Valentino e Maria D'Alessandro e l'ingresso di Consuelo Mangifesta con delega allo Sport, agli eventi ed alle politiche giovanili. Comunque anche la Consuelo e' in quota PD e pare che sia stato Tommaso Coletti a suggerire questa soluzione e quindi la nuova Giunta e' formata da quattro assessori , sostanzialmente un monocolore.

La situazione e' estremamente precaria e ribadiamo la nostra convinzione che la legislatura finira' prematuramente e si andra' a votare di nuovo a breve. Insomma, il PD ha creato il vuoto intorno a se'e si trova da sola a navigare in acque agitatissime, purtroppo a pagarne le conseguenze saremo noi poveri cittadini costretti a vedere lotte intestine di potere per il potere mentre la crisi economica ci sta impoverendo un po' tutti.

Sign. Sindaco, lei ha avocato a se' anche la delega alla cultura lasciata da Valentino, ci spiega come fara'a portare avanti tutte insieme le cariche di Medico, Sindaco, Assessore alla Sanita' e ora anche l'Assessorato alla cultura? Abbiamo seri dubbi che ci riuscira' visti gli scarsi risultati che fin'ora ha ottenuto. Ci spiace molto sig. Sindaco parlarle cosi' francamente ma e' ora di giocare a carte scoperte e di mettere in campo la massima trasparenza perche' i cittadini sono increduli ed assistono con sgomento a questo teatrino. Bisogna parlare alla cittadinanza perche' dopo 18 mesi di amministrazione tutti pensano che il vero Sindaco sia Tommaso Coletti e che lei tacitamente l'approva. I cittadini hanno votato in massa per lei ed adesso sono esterrefatti nel constatare che in realta' la sua amministrazione e' andata in crisi dal primo giorno in cui si e' insediata. Faccia chiarezza, i cittadini hanno diritto di sapere come realmente stanno le cose ed eventualmente di che morte devono morire. Ortona a detta di tutti sta morendo, io caparbiamente anche se con poche speranze credo ancora in qualche miracolo, lei e' ottimista come me?

E' insopportabile che si accusi i Coletti di essere la causa dei guai che sta attraversando la maggioranza. Ricordiamo che essi in consiglio comunale hanno un solo voto e quindi realisticamente il vostro e'un goffo tentativo di nascondere le vostre responsabilita' dietro spalle piu' larghe. PS: lo spettacolo a cui stiamo assistendo e' indecoroso e ci porta a pensare che sarebbe meglio staccare la spina e ridare il pallino in mano ai soli detentori della sovranita', ossia agli elettori. Siamo sicuri che questo non accadra' ora, perche' lei sig. Sindaco spera nella provvidenza , ma ahime' questa non interverra' e lei ci portera' a nuove elezioni solo fra un anno, quando praticamente ci avra' finito di massacrare . Ho scritto questo editoriale con la morte nel cuore ma se devo scegliere fra lei e i cittadini , senza dubbio, sacrifico lei. Amici carissimi il percorso si fa sempre piu' difficile, alla prossima

Ultim'ora, il pres. del consiglio Ilario Cocciola ha le mani libere e non si sente piu' vincolato alla maggioranza. A questo punto o il sindaco si dimette e si va alle elezioni subito oppure si rischia che gli elettori che avevano dato lo scettro a questa maggioranza si ritrovino con i perdenti in maggioranza, insomma la volonta' popolare sara' stravolta ed anche ad Ortona avremo la dimostrazione che i partiti se ne strafegano della volonta' popolare , anzi la calpesta senza ritegno.

Condividi su:

Seguici su Facebook