Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

TASI E TARI , EVIDENTYEMENTE AL SINDACO CASTIGLIONE INTERESSA POCO SE A PAGARE SONO I CITTADINI

IL SINDACO RESTA MUTO E I CITTADINI PAGANO ANCHE PER GLI ERRORI

Politica
Condividi su:
POLIDORI PEPPINO

Tari e Tasi, il sindaco fa scena muta e i cittadini pagano anche per gli errori

Alla mia interrogazione su Tari e Tasi che allego e qui sintetizzo:
- se le sanzioni relative agli accertamenti TARI 2019 sono legittime o meno;
- se al fine di evitare inutili disagi alla cittadinanza gli uffici finanziari possono svolgere un attento esame degli accertamenti TARI e TASI eseguiti dalle società private incaricate e ove necessario effettuare le correzioni necessarie in autotutela.
Il sindaco, come suo solito, non risponde ma fa replicare al funzionario di turno. Ora i cittadini hanno eletto lui a sindaco e non i funzionari; non è un caso che il sindaco si definisca Primo cittadino, inteso che deve stare dalla parte della comunità che amministra. Sarà per incapacità, per vizio e per quel senso di disinteresse ormai chiaro alla cittadinanza che Castiglione si mostra infastidito di tutto ciò a cui invece dovrebbe interessarsi e lo dovrebbe fare in prima persona perché oltretutto è pagato e ne ha il dovere e il diritto di impegnarsi nel risolvere i problemi che lui ha contribuito a creare.
Su Tasi e Tari la confusione oggi è arrivata alle stelle, mentre il sindaco beatamente se ne disinteressa.
In fondo la riscossione l’ha affidata a una ditta privata che lui nemmeno controlla - mentre dovrebbe farlo a garanzia e difesa delle famiglie e dei contribuenti. Il Comune infatti ha la facoltà e il dovere di controllare l’operato della società che chiede soldi agli ortonesi. Perché di errori come ammette anche la risposta del funzionario (non del sindaco) alle mie sollecitazioni e chiarimenti, ci sono stati, ci sono e ci saranno, visto anche il metodo usato che è quello della fretta e delle richieste a tutto campo a tutti. Il sindaco si disinteressa platealmente dei suoi cittadini lasciandoli soli a sbrogliare la matassa, così grazie alla sua fuga, molti dovranno pagare cifre consistenti senza nemmeno aver capito per cosa e per come, altri magari pagheranno pur non dovendo nulla o meno di quanto richiesto, altri infine, una minoranza può armarsi di ogni diritto e contestare le cartelle e averne ragione. Avevo proposto di fare un confronto pubblico su un tema così delicato, avevo sollecitato il sindaco a dare spiegazioni pubbliche con una conferenza o dibattito pubblico a chiarimento di ciò che comportava il metodo seguito
da lui per le cartelle Tasi e Tari. La risposta è stata come al solito zero su ogni mia indicazione. Il sindaco ha preferito come sa ben fare scappare davanti al problema e rifugiarsi dietro le poche righe del funzionario comunale. La prossima volta allora i cittadini eleggano direttamente i bravi dipendenti del comune e non un sindaco e una giunta con gli assessori, almeno Ortona risparmierà in 5 anni migliaia di stipendi inutili per amministratori inutili.
#Ortona #TARI #TASI #interrogazione #silenziodelsindaco

POLIDORI PEPPINO  CONSIGLIERE C.   CS

L'immagine può contenere: testo

L'immagine può contenere: testo

Condividi su:
POLIDORI PEPPINO

Seguici su Facebook