Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

UNA PREVISIONE DI BILANCIO DI AUSTERITA' TRIENNALE CHE NON LANCIA NESSUN SEGNALE DI SPERANZA PER I GIOVANI

AUMENTO TARIFFE PER IL MECATO COPERTO- TUTTE LE ALTRE RIMANGONO INVARIATE

Condividi su:

Complice una situazione non proprio florida del nostro Comune il bilancio di previsione triennale e' austera e ridotta ai minimi termini.

L'Amministrazione ha operato col freno tirato avendo paura di osare e di creare davvero le condizioni ottimali per mettere in moto lo sviluppo economico ed in particolare  quello turistico che si avvale ora anche di una pista ciclopedonale Francavilla Ortona  e che si raccordera'  con  quella Verde che va da Ortona a Vasto .

Personalmente credo che se si vuole risanare il bilancio non lo si puo' fare stringendo ancora di piu' la cinghia perche' le entrate , cosi' facendo , diminuiranno ulteriormente , le attivita' non si svilupperanno ma si deprimeranno ancora di piu' portando di conseguenza una difficolta' accentuata nei settori produttivi locali che trascineranno inevitabilmente le famiglie a spendere ancora di meno alimentando quella spirale negativa che alla fine determineranno entrate inferiori anche per l'Ente il cui obbiettivo era non spendere per risanare il bilancio; ne piu' e ne meno di quello che e' successo con l'avvento del Pres. del Consiglio Monti che non solo ha aumentato il debito pubblico ma ha anche aumentato la disoccupazione e di conseguenza la poverta' degli Italiani.

Questa Amministrazione lavora davvero tanto a cominciare dal Sindaco Leo Castiglione che con uno stipendio di 900 euro al mese e' impegnato dalla mattina alla sera e per tutti i giorni della settimana per  cercare di risolvere i grandi problemi che in questo particolare momento affliggono  i propri concittadini e l'ultimo provvedimento sull'Estrazione degli Scrutatori sta a dimostrare con quale sensibilita' lo fa. 

Non ho nessuna difficolta' a riconoscere le ottime intenzioni a cui sono mossi gli Amministratori , se non lo facessi sarei ingiusto dapprima con me stesso e poi verso di loro.

Mi permetto ora  di fare qualche riflessione ad alta voce  insieme a voi. Come ho gia' detto la compagine ha capacita', volonta' e dedizione ma forse manca di quel  "quid " che non permette  di far spiccare il volo a loro e a noi.

Il Bilancio , quando si riduce ad un mero aspetto tecnico, come ama anche definirsi l'Assessore al Bilancio e all'Agricoltura Francesco Falcone , non puo' che fare da zavorra alla Politica che invece deve avere fantasia nel proporre soluzioni di sviluppo per la Comunita'. 

Mi chiedo e vi chiedo a che cosa serve un Assessore al Bilancio che si limita a fare i conti tra l'entrate e l'uscite quando il Comune ha funzionari ed uffici che e' una vita che lo fanno ?  

Se l'Assessore al Bilancio rivendica candidamente di essere un tecnico allora mi viene da pensare che sia un doppione di figure che l'Amministrazione gia' ampiamente possiede. 

Come si puo' facilmente capire ma a scanso di equivoci lo puntualizzo, io non ho nessuna remora verso l'Assessore al Bilancio e all'Agricoltura che e' assolutamente bravo e  competente nel fare Bilanci ed anche come persona e' degnissima ma quello che voglio mettere in evidenza e che il compito della Politica non e' far di conto ma trovare e proporre soluzioni anche innovative come per esempio potrebbe essere l'accorpamento di alcune Cantine Vinicole Ortonesi che potrebbe portare sviluppo e posti di lavoro nel settore agricolo riducendo le spese e fare corpo unico magari per approvvigionarsi delle materie  prime  che servono per tutto il processo produttivo e perche' no magari pensare anche a produrre in proprio il materiale d'imbottigliamento. Non so se sia fattibile o meno questa idea ma sicuramente sono le idee che bisogna avere e perseguire perche' sono le sole che possono fare la differenza.

Se l'Assessore al Bilancio e all'Agricoltura propone 27000 euro per il turismo e  5800 euro per il settore agricolo e' evidente che non fa altro che trasmettere  " depressione " al Consiglio Comunale e a tutti i Cittadini ed in particolare ai GIOVANI che se prima erano titubanti se lasciare o meno la nostra Citta' ora ne sono proprio convinti.

La politica che non esprime idee, soluzioni innovative al passo con i tempi e si riduce ad una mera contabilita' e' avvilente e non da nulla ne' al presente e soprattutto niente assoluto al futuro.

Questa Amministrazione sono convinto che le idee le ha e l'associazione da cui prende origine ne e' testimone ma il mio auspicio e' che non si faccia tarpare le ali da meri conteggi ma dia sfogo a tutto l'entusiasmo e la fantasia innovativa che sono le uniche cose che possono darci slancio e livello morale ed  economico .

 

Condividi su:

Seguici su Facebook