Rimani sempre aggiornato sulle notizie di ortonanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Nasce la Wine Business School di Tollo

Venerdì 31 Gennaio alle 17,30 all’EnoMuseo di Tollo

| di Paolo Di Deo
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Venerdì 31 Gennaio alle 17,30 all’EnoMuseo di Tollo inaugurazione della Wine Business School di Tollo.

LA WINE BUSINESS SCHOOL DI TOLLO. è una scuola di alta formazione, unica nel suo genere in Italia, è un corso di aggiornamento realizzato dall’Universita’ di Teramo rivolto a lavoratori, neolaureati o studenti.

Le materie d’insegnamento sono management, enologia, marketing e comunicazione ed eno Turismo , il Coordinatore è il Prof. Emilio Chiodo

Il corso ha come obiettivo l’aggiornamento professionale degli operatori del settore vitivinicolo impegnati nelle attività di direzione e gestione dell’impresa vitivinicola, in quanto presidenti e soci amministratori delle imprese cooperative, piccoli imprenditori, enologi, agronomi con responsabilità manageriali, altri dipendenti con responsabilità gestionali.

Il corso prevede 96 ore di didattica frontale,  e si propone di

- aggiornare i destinatari sugli aspetti strategici e organizzativi della gestione di impresa e sull’evoluzione dei mercati (Gestione strategica dell’impresa vitivinicola),

- formare i destinatari alle evoluzioni dinamiche del mercato eno-turistico, all’organizzazione dell’accoglienza e all’utilizzo degli strumenti di web-marketing (Enoturismo),

- diffondere e condividere conoscenze, competenze e buone pratiche per la gestione sostenibile del vigneto, con particolare attenzione al cambiamento climatico (Sostenibilità ambientale del vigneto),

- presentare aspetti innovativi nel campo dell’enologia e nell’organizzazione della produzione (Enologia e gestione della produzione).

Le attività didattiche saranno svolte da docenti universitari e professionisti del settore in campo nazionale, alternando gli aspetti metodologici con testimonianze e presentazione di casi aziendali innovativi.

E’ possibile l’iscrizione, oltre che all’intero corso, anche al singolo modulo o a più moduli, secondo gli interessi professionali dei partecipanti.

I moduli previsti sono quattro  :

Modulo 1 - Gestione strategica dell’impresa vitivinicola (24 ore): Tematiche affrontate: pianificazione strategica, il piano di sviluppo dell’impresa vitivinicola, controllo di gestione e analisi dei costi, marketing strategico e operativo, i trend del mercato del vino.

Modulo 2 – Enoturismo (24 ore): Tematiche affrontate: dinamiche del mercato eno-turistico, principi e applicazione di neuromarketing, organizzazione dell’accoglienza, strategie di rete, strategie di comunicazione e social media.

Modulo 3 – Enologia e gestione della produzione (24 ore): Tematiche affrontate: organizzazione della produzione, sostenibilità ambientale dal vigneto alla bottiglia, aspetti normativi della gestione e sicurezza, microbiologia enologica.

Modulo 4 – Sostenibilità ambientale del vigneto (24 ore): Tematiche affrontate: sostenibilità e certificazioni ambientali, zonazione e viticoltura di precisione, cambiamenti climatici e strategie di mitigazione e adattamento, tecniche di difesa della vite.

Il banco è disponibile sul sito dell’università di teramo  ( per scaricarlo clicca quì)

Le iscrizioni si possono effettuare entro il 31 Gennaio 2020  direttamente sul sito dell’Universita’

L’inizio delle lezioni è fissato per il 7 Febbraio e si concluderanno nel mese di giugno

“ un sogno che si avvera - dichiara Angelo Radica sindaco del Comune di Tollo e soffermandosi sul contesto in cui andrà a collocarsi l’iniziativa sottolinea – Il nostro sistema vitivinicolo è una realtà consolidata ed ha grandi potenzialità di sviluppo se riusciamo a fare sistema , a dialogare tra i vari attori ed a organizzarci per essere sempre più competitivi nei mercati nazionali ed internazionali “

“ gli enti pubblici le aziende private le associazioni ed i consorzi – ribadisce -devono dialogare e collaborare sempre di più “

“ In questa strategia – conclude il sindaco Radica - la formazione, l’alta formazione , rappresenta un ingrediente essenziale “.

A giugno, a conclusione del corso, sicuramente le competenze messe disposizione potranno essere essere utilizzate per un ulteriore passo verso il consolidamento di un settore, quello vitivinicolo, che tanto ha dato e che tanto potrà ancora dare per lo sviluppo delle comunità delle nostre zone.

 

 

Paolo Di Deo

Contatti

redazione@ortonanotizie.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK