Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

ORTONA CITTA' DI SAN TOMMASO: IDEE E PROPOSTE DI DON MASSIMILIANO

Il Cammino di San Tommaso la valorizzazione le opportunità

Condividi su:

Domenica 15 Ottobre ad accogliere il giovane camminatore ortonese Stefano Cipollone all'arrivo in città, reduce dai 315 km del Cammino di San Tommaso c' era anche Don Massimiliano,  Padre Spirituale dell'Associazione  che ha ideato e realizzato il percorso che collega San Pietro e San Tommaso.

 

(Per vedere l'intervista clicca sulla foto per vedere direttamente alcune delle tematiche affrontate clicca sui link )

L'occasione è stata propizia per farci raccontare come è nato l'interesse per l'Apostolo Tommaso ed il cammino a lui dedicato.

Don Massimiliano che non era a conoscenza in passato della presenza della tomba e della basilica dell'Apostolo ad Ortona, avanza delle interessantissime proposte su come valorizzare e far conoscere San Tommaso e rendere Ortona la città tommasiana attraverso una ristrutturazione artistica della Basilica suggerendo un intervento del mosaicista   Marko Ivan Rupnik Sj

.Occorrerebbe a suo avviso una urbanistica che si rifaccia all'apostolo ed ai luoghi percorsi da lui e dalle sue spoglie mortali ad esempio intitolando strade e piazze a tali luoghi.

Per riuscire nell'intento di caratterizzare Ortona come la città di San Tommaso, Don Massimiliano auspica una stretta collaborazione tra istituzioni laiche e religiose.

Don Massimiliano ha auspicato che  si sviluppino più cammini che colleghino i numerosi luoghi di culto siti in Abruzzo e non solo, così da creare una rete di percorsi da proporre all'UNESCO come patrimonio dell'umanità.

Sottolineando che  non ci si può permettere di perdere " il treno San Tommaso "  suggerisce di    operare e credere in grande.

Condividi su:

Seguici su Facebook