Rimani sempre aggiornato sulle notizie di ortonanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

IL ROTARY CLUB ORTONA DONA UN DEFIBRILLATORE SEMIAUTOMATICO ALLA INTREPIDA BASKET SALESIANI

ORTONA – 4 FEBBRAIO 2017-Nell'ambito della consueta festa in onore di “Don Bosco”, il Rotary Club di Ortona si ritrova di nuovo presso le strutture salesiane per un ennesimo

| di Dalila D'onofrio
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Il 4 febbraio 2017, nell'ambito della consueta festa in onore di “Don Bosco”, il Rotary Club di Ortona, rappresentato dal Presidente Franco Marrone, ha donato alla società “Intrepida Basket Salesiani” un defibrillatore semiautomatico.

In rappresentanza dell'associazione sportiva erano presenti il Presidente Nicola D'Auria e la Vice Presidente Franca Patriarca che ha preso la parola illustrando le attività e gli scopi dell'Intrepida Basket Salesiani.

Oltre all'attività sportiva, l'associazione svolge anche un'importante funzione sociale dal momento che accoglie bambini fin dalla scuola materna e conta circa centocinquanta iscritti.

Ricordiamo che, principalmente sotto le Presidenze di Dalila Judith D’Onofrio e Tommaso Di Deo, anni 2012/2014, si è concretizzato il progetto “ROTARY e DON BOSCO”, opera di riqualificazione dell’area utilizzabile ora come campo da gioco polifunzionale dalla gioventù ortonese all’interno  dello stesso istituto salesiano, promosso dal Rotary Club Ortona con la partecipazione di altre associazioni e Club Service del territorio. Il “service”, realizzato attraverso le professionalità dei soci, dalla progettazione alla realizzazione, si è sviluppato secondo un piano di media durata e ha coinvolto tutta la comunità con la convinzione che i giovani sono il futuro del mondo e sia giusto dare loro strutture idonee per attirarli e educarli.

L'idea di base è stata quella di raccogliere fondi attraverso un sistema multicanale e con l'intento di innescare una sana competizione di solidarietà

Non si può,  quindi,  non sottolineare l’ampio raggio anche di questa iniziativa, pienamente rispondente alle finalità del Rotary che deve “servire al di sopra di ogni interesse personale” nell’interesse della comunità.

Ha poi preso la parola il Presidente del Rotary Club di Ortona che ha voluto evidenziare due importanti aspetti che hanno spinto il Club a tale donazione. Innanzitutto vi è un completamento delle opere al servizio della comunità locale in ambito sportivo iniziato con la conferenza del 29 settembre dal titolo “Sport è/e Salute”.

In tale manifestazione, attraverso la testimonianza di esperti del settore tra cui il Presidente A.Na.S.Me.S. Levino Flacco e l'atleta olimpico Paolo Nicolai argento a Rio 2016, si è voluto fornire le basi per una pratica dello sport sicuro e quindi “consapevole”.  Con il dono del defibrillatore si è passati dal servizio informativo di prevenzione alla vera e propria gestione dell'emergenza alla quale bisogna essere sempre pronti e preparati ad intervenire. E' tanto vero questo che le associazioni sportive dilettantistiche sono obbligate già dal prossimo luglio 2017 a dotarsi di tale apparecchiatura.

Il secondo e più importante aspetto sul quale ci si è soffermati è l'importanza sociale dell'associazione sportiva e di tutte quelle associazioni che rappresentano un importante momento di aggregazione sana. In un'epoca in cui i rapporti umani rischiano di essere sostituiti da incontri sui social network come “Whatsapp” e “Facebook” va richiamata l'attenzione delle istituzioni e di tutti coloro che hanno il compito di sostenere chi si adopera per la costruzione della comunità del futuro.

Tra le personalità intervenute, ricordiamo con piacere il Sindaco di Ortona Vincenzo D'Ottavio unitamente all'assessore allo sport Simonetta Schiazza che hanno portato i saluti dell'amministrazione comunale apprezzando l'iniziativa del club e ribadendo la loro attenzione verso le associazioni sportive locali. In rappresentanza della FIP Abruzzo è intervenuto il Presidente del comitato regionale  allenatori Antonio Borromeo.

La festa è proseguita con la processione e successiva Santa Messa in onore di Don Bosco.

Alle 18.30, a conclusione della giornata, si è svolta la partita di basket valida per il campionato            di serie D  tra l'Intrepida Basket Salesiani e la Cestistica Farnese.

 

Dalila D'onofrio

Contatti

redazione@ortonanotizie.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK