Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

IL MUSEO DELLA BATTAGLIA DI ORTONA SI ARRICCHISCE DI MATERIALE STORICO

I dirigenti del MUBA premiano i cittadini volontari che hanno contribuito all'allestimento del percorso bellico.

Condividi su:

 

Cerimonia toccante, significativa e piena di tristi ricordi legati al 1943. La Battaglia di Ortona ha seminato morti e distruzioni nelle famiglie ortonesi, nonchè in quelle dei militari che hanno combattuto nel nostro territorio.

Moltissimi tedeschi, canadesi, filippini e inglesi hanno lasciato le proprie giovani vite in una guerra infinita. Il Cimitero Canadese in Contrada San Donato e quello Inglese di Torino di Sangro sono luoghi della memoria su cui riflettere all'infinito.

I "Resti" della seconda Guerra Mondiale vissuta nella nostra città sono conservati con cura nel MUBA in Corso Garibaldi.

Negli ultimi tempi, alcuni cittadini ortonesi hanno arricchito i locali storici con altri oggetti dell'epoca

La Direzione del Museo, ben coordinato da Tito Viola, ha rimodulato anche il percorso espositivo.

Il progetto disegnato da Iva Santorelli, catalogato da Debora dell'Osa, è stato realizzato, grazie al contributo della Cantina Ortona, Fabrizio Cespa, Silvano Boccardo, Angelo Recchi, Fratelli Iubatti, Marcella Ambrosini, Massimo Nardinocchi, Raffaele Di Rado, Vincenzio Benizio e Tommaso Mariani.

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook