Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

RISCUOTE CONSENSI IL CONCERTO DELL'ARTISTA APOLLO AL TEATRO "TOSTI". IL VIAGGIO DELLA BLUES BAND: DALL'AMERICA ALL'EUROPA. VIDEO INTERVISTA.

La raccolta fondi in favore della popolazione terremotata, organizzata dai "Fans Club Nomadi," si conferma un vero atto d'amore.

Condividi su:

Il lungo viaggio del "molleggiato" ortonese Apollo classe 1945, prosegue a gonfie vele. Una performance d'altri tempi, dedicata alle esigenze delle persone colpite dal terremoto.

La BLUES BAND dell'artista ortonese Antonio Di Giovanni, alias Apollo, ha riscosso applausi a scena aperta al  Teatro"F:P: Tosti" di Ortona.

La bella serata musicale di beneficenza, organizzata dai "Fans Club Nomadi", ha raccolto anche una buona quantità di fondi, attraverso la vendita dei biglietti della  specifica lotteria.

Il musicologo ortonese Glauco Piersante ha curato nei minimi particolari l'organizzazione dell'evento, di per se straordinario, per l'esibizione del celeberrimo artista Apollo

Antonio Di Giovanni ha iniziato la sua lunghissimma carriera vocale negli anni 60, con il famoso gruppo musicale ortonese i "Mandarini".

La sua voce roca  ed energica,[ stile Joe Cocker] ,mantiene sempre alta le attenzioni degli spettatori. I suoi conturbanti movimenti fisici, durante le sue performance, sono unici ed inimitabili. Canta, interpreta ed impersonifica i grandi della musica internazionale.

Il successo dei "Mandarini" raggiunge i massimi ascolti in tutti i tour realizzzati, in Italia e all'estero.

Apollo è una divinità che traina il carro in tutti i concerti della sua Band.. In seguito vive e canta a Londra, ma non dimentica la sua città d'origine, Ortona.

Torna spesso, ama i suoi vecchi amici e  sale in cattedra, tra gli applausi dei suoi fans, nelle esibizioni canore del suo territorio. Disponibile e rispettoso, Apollo canta in piazza della Repubblica e al Blù Bar di Francavilla nel periodo di ferragosto. I suoi acuti incantano i turisti che affollano piazza  Sirena nella città di Michetti.

 Gli anni che passano hanno affaticato un pochino il suo fisico, perde qualche capello ma la sua "Voce" rimane unica e indelebile.

La critica lo definisce un artista completo; in grado di interpretare sia i brani dolci di Elton John, che quelli frenetici di Joe Cocker. Eccentrico e introverso, comunica a suo modo, delicatamente, senza calpestare i piedi a nessuno.

.I ricordi del cuore tornano nei locali da ballo dell'epoca: Sala Eden e Città di Milano in contrada Torre Mucchia.

Luoghi storici degli anni sessanta, che hanno permesso ai ragazzi dell'epoca, di coltivare la passione per la musica.

 Mi ritorni in mente!

 

Condividi su:

Seguici su Facebook