Rimani sempre aggiornato sulle notizie di ortonanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

LAVORI IN CORSO SU VIA DELLA LIBERTA'. SI INVOCA LA MESSA IN SICUREZZA NELLA ZONA STADIO.

ENTRO NATALE LA DITTA ESECUTRICE DEVE RICONSEGNARE I LAVORI AL COMUNE. RIQUALIFICAZIONE NECESSARIA.

| di Tommaso Tucci
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

 

LAVORI IN CORSO NEL SECONDO TRATTO DI VIA DELLA LIBERTA'.

Il 5 settembre sono iniziati i lavori di riqualificazione dei marciapiedi, della sostituzione dei pini e del ripristino del manto stradale.

L'intervento indispensabile agli occhi di tutti, viste le condizioni in cui vivono i pini [ tutti mutilati in una potatura selvaggia ] e il manto stradale, ridotto in condizioni disastrose, per il sollevamento dell'asfalto, causato dalla forza delle radici degli alberi.

Forse, si potevano recuperare le mattonelle dei marciapiedi in buone condizioni ma il Comune ha preferito ripristinare le migliori condizioni anche per l'impianto acquedottistico e fognario della zona.

Tali opere di maquillage, su Via della Libertà, sono già state praticate vent'anni fà.

I cittadini, che non hanno mai usufruito della comodità di un marciapiedi, non hanno alcun diritto riguardo la sicurezza?

 Nelle vicinanze della chiesa della Madonna degli Angeli, su Viale Civiltà del Lavoro, non è mai esistito un camminamento protetto. I bambini sul passeggino, i disabili e i pedoni percorrono cinquanta metri a loro rischio e pericolo, senza alcuna protezione.

E non finisce quì il disagio collettivo. 

L'accesso stradale da Via della Libertà, che conduce nella zona stadio, per arrivare all'Ospedale, non possiede alcuna sicurezza. Ogni volta che transita, in quel tratto, un furgone o un autobus, si crea un ingorgo ed una fila interminabile di mezzi.

Forse adesso è l'occasione unica, per usufruire  del ribasso d'asta per allargare e investire sulla messa in sicurezza l'ingresso allo stadio, anche per i pedoni.

Anche il consigliere  delegato ai trasporti TUA [ società pubblica a cui appartiene l'ex Sangritana ] dal presidente della Giunta Regionale Camillo D'Alessandro, ha espresso parere favorevole all'allargamento. " La regione è a disposizione del Comune di Ortona per trovare la migliore soluzione.La criticità va risolta ", sottolinea D'Alessandro.

I cittadini si aspettano un atto forte di buona volontà, anche da parte dell'assessore ai lavori pubblici Domenico De Iure.

I soldi pervenuti dal ribasso d'asta, dovrebbero consentire anche il ripristino dell'impianto semaforico, completamente fuori uso e oscurato.

Ulteriori risparmi potrebbero verificarsi con una riduzione di spesa sulla sistemazione degli alberi.

Se anche in questa circostanza l'accesso alla cittadella dello sport, dovesse rimanere " ingorgo " e " pericolo generico ", sarebbe un immagine pessima che la città di Ortona offre ai suoi visitatori.

Le nostre squadre locali, impegnate nei campionati nazionali, richiamano molti tifosi a seguito delle proprie formazioni. Un passo avanti il Comune l'ho ha fatto con l'installazione dell'impianto di illuminazione nel parcheggio dello stadio.

Ora, la messa in sicurezza e l'eliminazione delle code dei mezzi pubblici e privati è un atto di civiltà.

 

 

 

 

Tommaso Tucci

Contatti

redazione@ortonanotizie.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK