Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

L''OSPEDALE DI ORTONA DIVENTERA' POLO DEL PRESIDIO DI CHIETI

IL SINDACO DISERTA LA RIUNIONE E SCRIVE ALL'ASSESSORE REGIONALE PAOLUCCI.

Condividi su:

L'Ospedale di Ortona non chiuderà i battenti, anzi sarà potenziato con altre Eccellenze. Il Pronto Soccorso diventa P.P.I.

" A breve ad Ortona si insidierà la Dermatelogia Clinica, la Riabilitazione Ospedaliera, l'officina Regionale del Sangue e tutti gli screening inerenti le malattie cangerogene "  assicura durante il Convegno sulla Sanità Ortonese il Direttore Generale della A:S:L: di Chieti Lanciano Vasto, Pasquale Flacco.

La seduta è iniziata con la protesta dei cittadini ortonesi, che a loro volta si erano già allarmati, nei mesi scorsi, con la chiusura dei Reparti di Pediatria e Ginecologia, allestendo a tal proposito, un Comitato a difesa dei diritti alla Salute.

Il Direttore Generale Pasquale Flacco, ha trovato molta difficoltà nel condurre il dibattito. La protesta e la rabbia degli utenti è stata a tratti veemente.

A smorzare i toni accesi, ha pensato la pacatezza del Magnifico Rettore dell'Università di Chieti Carmine di Ilio che, in qualche modo, con il suo savoir-faire, è riuscito a ricondurre la discussione nella giusta dimensione.

I reparti di Eccellenze operativi nel Presidio di Ortona hanno ottenuto in pochi anni di attivita risultati insperabili, sia a livello regionale che, nazionale.

La Chirurgia Generale del Prof.Pierluigi Di Sebastiano, ha incrementato il fatturato del 578%, transitando dai 48 interventi del 2012, ai 600 interventi del 2014. L'Abruzzo, dal ventesimo posto, ora si classifica al settimo.

La parte del "leone" sempre a Senologia, diretta dal prof. Ettore Cianchetti, che occupa, dati alla mano, l'ottavo posto in Italia.

"La Sanità è cambiata e si trasforma nel tempo.Quando mi sono insediato nell'Ospedale di Ortona nel 1996 non c'erano le condizioni per programmare il futuro. Si parlava di imminente chiusura. Gli Ospedali di zona o provinciali sono strutture superate, senza progettualità. Questa è la motivazione per cui si deve puntare sulle Eccellenze", sottolinea Cianchetti nel suo accorato intervento.

Le preoccupazioni dei cittadini del territorio ortonese sono motivate dalla mancanza dei servizi essenziali. "Il Pronto Soccorso deve rimanere operativo e funzionante, altrimenti in seguito verrà smantellato anche il reparto di Medicina ", sottolineano in coro.

Il Manager Flacco, nel rispetto delle Leggi Nazionali e Regionali, è riuscito a garantire le urgenze ed emergenze, anche dopo la chiusura definitiva del Pronto Soccorso. Nei locali di Piazza San Francesco, a breve, verrà istituito il Servizio Assistenziale nell'arco delle ventiquattro ore.

Ha suscitato molte perplessità l'assenza del Sindaco di Ortona Vincenzo D'Ottavio, responsabile unico della Salute Pubblica.

La protesta plateale di D'Ottavio al Convegno era stata annunciata, in una lettera indirizzata all'Assessore alla Sanità della Regione Abruzzo Silvio Paolucci.

In realtà la lettera del sindaco andava inoltrata all'unica Autorità, che può "correggere" il piano industriale della A.S.L. di Chieti, vale a dire il Commissario Straordinario della Sanita' Abruzzese Luciano D'Alfonso.

Le interviste al Direttore Generale Pasquale Flacco

( per vedere direttamente l'intervista a Pasquale Flacco clicca qui)

 

ed allla rappresentante del "Comitato di Ortona "a difesa del territorio ortonese Lucia Di Nucci..

( per vedere direttamente l'intervista a Lucia Di Nucci clicca qui )

( video Paolo Di Deo )

Condividi su:

Seguici su Facebook