Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

IL CONSIGLIERE COLETTI MOLTO NERVOSO E ARROGANTE CON LA PLATEA ----- A CHE PRO ?

REMO DI MARTINO E IL SUO TALK-SHOW

Condividi su:

Attesissimo Cons. Comunale , per l'occasione alla sala eden, per discutere del GPL.

Le attese non sono andate deluse in quanto ad affluenza che e' stata di grande rilievo, mai un pubblico cosi' numeroso , strabocchevole e motivato ha seguito l'assise comunale.

Chi pensava che gli Ortonesi erano una massa di pecore deve ricredersi perche' esse sono diventate tutte LUPI ed anche feroci.

Mancavano 3 consiglieri e ben 3 assessori e questo e' disdicevole per una convocazione cosi' importante ma questo passa il convento e noi non possiamo non registrarlo.

Il consiglio comunale di oggi non poteva che votare a favore della delibera presentata dalla minoranza che esprimeva la netta contrarieta' allo sciagurato  deposito GPL ma il modo come ci si e' arrivati lascia molto perplessi e vale la pena raccontare due episodi che ci hanno particolarmente colpito.

Il primo riguarda il consigliere Di Martino che si e' reso protagonista di una filippica contro la decisione di fare il consiglio comunale come se fosse un Talk-Show e poi rivendicando le sue decisioni di nove anni prima a favore del centro oli e la sua non ostilita' al GPL proponendo pero' un qualche ristoro economico per il Comune alla proprieta' della Seastock. Il suo intervento e' stato fatto con piglio e decisione ed a volte e' sembrato anche con supponenza tanto da suscitare  la reazione del pubblico ma sempre contenuto nei modi. Ricordiamo , poi, che il Di Martino si e' astenuto ad una richiesta di sospensione avanzata dalla maggioranza e di fatto facendola passare , era un crocevia importante e non di poco conto, inducendo anche qualcuno a pensare che ci sia stato un soccorso alla maggioranza altrimenti soccombente.

In seguito il cons. Coletti ha preso la parola e subito e' sembrato che ce l'avesse col pubblico forse pensando che era tutto schierato contro il GPL e questo probabilmente lo ha innervosito tanto da sembrare arrogante in certi passaggi ed addirittura accusando la platea che se voleva avere il diritto di parlare in Consiglio doveva prima farsi eleggere come faceva lui che prendeva e prendera' sempre 7000 voti, era talmente infervorato che infatti ha dato i numeri, si' 7000 voti sono troppi anche per lui.

Il Coletti ha parlato poi della Walter Tosto come di un benefattore di Ortona e questo da la misura di quanto fosse fuori di se' e quindi si possono comprendere anche simili affermazioni ma francammente non si capisce bene perche' fosse cosi' arrabbiato in via preventiva , infatti il pubblico e' stato esemplare e questo forse non se l'aspettava ed e' rimasto, si vede,  spiazzato dal suo preconcetto. 

Una domanda ci sorge spontanea sig. Coletti, ci dice perche' si e' opposto a che la delibera presentata dalla minoranza e votata poi all'unanimita' venisse emendata con l'aggiunta del parere del Comitato Porto che lei stesso aveva richiesto ? A noi poveri mortali ci sembra un controsenso , a lei no ? 

Le osservazioni fin'ora arrivate sono piu' di 1000 e tutte debitamente controfirmate dai cittadini con relative fotocopie dei loro documenti di riconoscimento e denigrare chi si e' adoperato per agevolare i cittadini ad un compito abbastanza difficile per gli addetti ai lavori ,figuriamoci per i normali cittadini , adducendo ossevazioni standard significa non capire I cittadini o forse si fa solo finta . Credo che un buon Amministratore , invece, dovrebbe elogiare chi mette a disposizione il proprio tempo per un dovere civico cosi' importante.

Il cons. Comunale quindi si e' espresso all'unanimita' , ma con grandi distinguo aggiungiamo noi, contro il GPL , ora si dia seguito con tenacia e perseveranza a che il deposito non si metta davvero , altrimenti sapremo chi ringraziare.

Ringraziamo la Consigliera Regionale del M5S  sig.ra MARCOZZI , di Chieti, che ci ha onorato della sua presenza al contrario , invece, del Consigliere D'Alessandro del PD, e come afferma lui di Ortona, che preferisce parlare e non farsi vedere.

I CITTADINI saranno vigili e non abbasseranno la guardia , le PECORE si sono estinte e sono rimasti solo i LUPI.

alla prossima

 

Condividi su:

Seguici su Facebook