Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Arriva il baratto amministrativo, un aiuto per i morosi incolpevoli

Approvato ordine del giorno di Castiglione, fra pochi mesi il regolamento

Redazione
Condividi su:

Nel Consiglio Comunale del 06/07/15, il consigliere Leo Castiglione ha presentato un ordine del giorno sulla procedura inserita dal Governo nello "Sblocca Italia" definita come baratto amministrativoVotato all’unanimità, l'ordine del giorno chiede alla giunta di definire entro 120 giorni un regolamento che introduca la possibilità del "Baratto Amministrativo" inerente alla collaborazione tra cittadini e amministrazione e che ne definisca i criteri e modalità. 

«La fattiva collaborazione tra Amministrazione e cittadini -sottolinea Leo Castiglione- rappresenterebbe anche uno stimolo a diffondere maggiore senso civico e senso di appartenenza, fornendo esempio di vicinanza delle Istituzioni alle problematiche quotidiane degli abitanti del territorio. Inoltre si darebbe ai cittadini, che faticano a pagare i tributi perché disoccupati o in difficoltà economiche, la possibilità di utilizzare la propria forza lavoro a titolo di riduzione o esenzione delle somme dovute, per svolgere lavori socialmente utili nel proprio Comune». 

Nel regolamento dovranno essere individuati i criteri per individuare coloro che hanno diritto al "Baratto", magari tenendo in considerazione quelli stabiliti nel D.L. 102 / 13 che specifica le "situazioni di morosità incolpevole" come ad esempio la perdita di lavoro per licenziamento, la cassa integrazione ordinaria o straordinaria che limiti notevolmente la capacità reddituale, la cessazione di attività libero-professionali o di imprese registrate derivanti da cause di forza maggiore, la malattia grave, l’infortunio o il decesso di un componente del nucleo famigliare che abbia comportato o la riduzione del reddito complessivo del nucleo medesimo o la necessità dell’impiego di parte notevole del reddito per fronteggiare rilevanti spese mediche e assistenziali.

«Mi auguro che il Sindaco d’Ottavio e la sua giunta stiano già lavorando al regolamento -conclude Castiglione- perché si tratta di una misura che potrebbe aiutare i cittadini in difficoltà permettendo loro di risolvere le morosità senza essere lesi nella propria dignità».

Condividi su:

Seguici su Facebook