Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

San Donato, cinghiali tra le abitazioni: una difficile convivenza

L'impatto sulla vita quotidiana degli abitanti di San Donato

Condividi su:

Dozzine di cinghiali percorrono abitualmente Contrada San Donato passando tra le abitazioni. I residenti, stanchi delle continue scorribande degli animali selvatici e preoccupati per la difficile convivenza, ci hanno segnalato il problema. Abbiamo incontrato alcuni di loro che, oltre ad averci mostrato fotografie della costante presenza di cinghiali e degli effetti del loro passaggio, ci hanno raccontato quanto il problema condizioni la loro vita quotidiana.

Ci è stato riferito, infatti, che gli abitanti hanno paura di un incontro ravvicinato con gli animali selvatici, spesso vicini alle case. Mentre in qualche occasione non è stato possibile evitare di investirli, con tutte le conseguenze del caso. In altre occasioni, pur riuscendo ad evitarli mentre attraversano improvvisamente la strada, sono stati riportati danni ai veicoli dovuti alle brusche manovre. Danni che, a volte, sono risultati anche seri.

Si registrano danni anche alle colture, spesso prese di mira dalle razzie notturne e, qualche volta, anche diurne. Ma il problema per le colture è dovuto anche agli escrementi lasciati dai cinghiali, che potrebbero rilasciare negli orti agenti infettivi (come la Trichinella Spiralis) pericolosi per la salute dell'uomo. Nella zona sono presenti anche molti amanti degli animali che, temendo gli attacchi dei cinghiali in quanto animali forti e pericolosi soprattutto se con piccoli al seguito, non possono far uscire i propri animali senza preoccuparsi.

Pur di evitare incontri ravvicinati con questi animali, ci si è ingegnati nei modi più disparati. Nessuno esce di casa da solo, tantomeno di notte senza aver prima controllato con l'ausilio di una torcia. Qualcuno prova ad allontanarli con i petardi, ma i cinghiali ritornano con tenacia e, qualche volta, si spingono davanti alle porte e ai cancelli delle abitazioni

I residenti ci hanno spiegato che, temendo di incontrarli, non possono più uscire a passeggio fuori casa con il cane, o mandare i figli a giocare o in bici, coltivare i propri orti oppure semplicemente raggiungere la macchina fuori casa e rincasare senza preoccupazioni. La loro vita quotidiana, come ci è stata riferita, è condizionata dalla presenza di questi animali.

Per questo, stanchi dei condizionamenit imposti dalla difficile convivenza con i cinghiali, chiedono alle Istituzioni di affrontare il problema con i mezzi più opportuni affinché la situazione possa rientrare nella normalità.

Foto di Stefania De Luca.

Condividi su:

Seguici su Facebook