Partecipa a Ortona Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Tollo: Premiati ieri i vincitori del concorso "Il divin sapore del vino"

Angela De Francesco
09/02/2015
Arte
Condividi su:
Angela De Francesco

Si è svolta ieri pomeriggio, domenica 8 febbraio 2015, dalle 17:30 nell’auditorium comunale di Tollo la cerimonia di premiazione della terza edizione del concorso di poesia “Il divin sapore del vino”.

Il Sindaco, Angelo Radica, ha illustrato l’importanza della manifestazione annuale che attraverso l’arte, la poesia e la musica, fa conoscere la cultura e valorizza le risorse del territorio abruzzese e dei prodotti tipici locali. Per la città di Tollo la sagra del vino è una tradizione consolidata nel tempo ed il binomio “vino-poesia” è un binomio perfetto.

Arduo l’impegno della giuria, Presieduta dal prof. Massimo Pasqualone, docente dell’Università “G. d’Annunzio” di Chieti e  composta da quattro componenti: Sara Iannetti, Luciana Littole, Luciana Paolucci e Gabriele di Clerico, che ha dovuto  procedere alla  selezione di componimenti poetici di alto livello  per giungere alla classificazione dei sei vincitori.

I primi tre classificati della sezione A - testi in lingua sono: Leonardo Paglialonga con la poesia “Amami”, Marino Appignani con “Passione antica”, Marina Nunziato con “Sentore fruttato”; per la sezione B - testi in dialetto: Pietro Assetta “La vellegne”, Vittorina Castellano con “Tempe de velegna”, Vinia Martini con “La verità di lu vine”. 

I classificati  sono stati premiati, con pergamene e vino biologico locale,  direttamente dal Sindaco, dall’Assessore all’ambiente, Fabiola Di Ghionno, dall’Assessore Giustino Cavuto, dall’ambasciatore del vino Antonio Di Biase e riconoscimenti sono stati fatti anche ai poeti della classifica dei segnalati.

Musica e poesia hanno allietato i presenti. Delizioso intrattenimento musicale  quello del coro “In… Canto Tollese”,  nato due anni fa a Tollo e  diretto da Emanuela Di Pietro che ha proposto un repertorio composto da pezzi  classici,  “O Signore dal tetto natio”,  “Va pensiero” dal Nabucco di G. Verdi, da musica partenopea “Funiculì-funiculà” e per finire da brani abruzzesi interpretati dal soprano Valentina Paolini  “Mare nostro” ed una composizione del luogo “Tolle nove”.

“Questi momenti piacevoli in cui l’arte è protagonista, aiutano la gente a superare i momenti difficili che il nostro paese sta attraversando”: è quanto ha evidenziato il Sindaco a conclusione della serata, preannunciando la prossima apertura a marzo di un “museo enoteca comunale” che sarà un luogo di incontro per lo svolgimento di manifestazioni ed eventi culturali e di intrattenimento tutti gli amanti di occasioni creative.

Foto e video Michele Raho

 

Condividi su:
Angela De Francesco

Seguici su Facebook