Rimani sempre aggiornato sulle notizie di ortonanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

La Fontana Peticcio o di Annibale vive nell'indifferenza. Esclusivo.

L'abbandono dei tesori ortonesi è diventata normalità. S.O.S. discariche.

| di Tommaso Tucci
| Categoria: Territorio | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

 

L'abbandono dei rifiuti lungo le strade del comprensorio della città di Ortona è parte integrante della vita quotidiana.

Il decoro, il rispetto per l'ambiente e per il creato non abitano dalle nostre parti.

Alcuni incivili fanno sport lanciando buste di immondizia dai finestrini, altri approfittano della quiete notturna,per scaricare dal bagagliaio delle proprie autovetture o dai furgoni, i rifiuti ingombranti di ogni genere ai bordi delle strade.

Lo spettacolo indecoroso è senza confini.

Gli autori, commettono reati gravissimi contro l'ambiente, noncuranti della salvaguardia delle bellezze storiche di Ortona.

Il nostro viaggio, nella periferia immediata del centro cittadino, si sofferma sulla stradina comunale che costeggia il depuratore, precisamente in contrada Peticcio.

Dopo aver percorso cinquanta metri sul lato destro della carreggiata, una piccola discarica, offre una pessima immagine del luogo storico più amato dai nostri avi.

In questa strada, le contadine delle contrade transitavano con i canestri poggiati sulla testa pieni di ortaggi e di altre bontà della nostra terra da vendere ai clienti del mercato coperto.

Il commercio ambulante, tramite il baratto anticamente, si svolgeva nel piazzale della Fontana Peticcio.

Lungo il tragitto registriamo un'altra piccola discarica ed una serie di sacchi giganteschi poggiati ai lati della carreggiata, già da diversi giorni.

Di fronte, a pochi centimetri dall'asfalto, è stato installato anni fa, il cartellone illustrativo della Costa dei Trabocchi.

La sicurezza dei centauri, degli automobilisti, dei ciclisti è garantita?

Il codice della strada tutela i diritti degli utenti?

Abbandonato all'incuria e senza nessuna insegna, vive l'antichissima Fontana del Peticcio o di Annibale.

Il sentiero è reso percorribile grazie all'interessamento di alcuni volontari che due volte l'anno provvedono all'estirpazione delle erbacce e al ripristino del percorso pedonale.

Prima di arrivare alla Fontana, si attraversa in un ponticello il torrente Peticcio, ricavato a costo zero dai volontari.

La cura e il decoro del territorio comunale devono coinvolgere tutti i componenti che ne fanno parte, ad iniziare dal buon esempio dei suoi residenti e dalle Istituzioni, che hanno l'obbligo morale di rispettare la storia della città.

L'igiene pubblica rappresenta lo specchio di Ortona!

 

 

 

 

Tommaso Tucci

Contatti

redazione@ortonanotizie.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK