Rimani sempre aggiornato sulle notizie di ortonanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

" GUERRA AGONISTICA DOVEVA ESSERE E GUERRA E' STATA " VITTORIA EPICA DELL'ORTONA CHE " MATA " IL, LANCIANO

GLI EPICI SCONTRI DEL PASSATO SONO TORNATI ED IL PUBBLICO NUMEROSISSIMO HA APPREZZATO

| di Amerigo Gizzi
| Categoria: Sport
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Come avevamo detto nell'articolo di presentazione al big math odierno , ossia un'aria particolare al di la' del semplice incontro di calcio di una gara di promozione , la gara disputata e' stata all'insegna dell'agonismo e di una profusione di energie che i calciatori hanno messo in campo degni di una finale di ben altri valori.

Ma come dicevamo, questa odierna non era una gara normale ma uno scontro che ricordava la rivalita' calcistica del passato e che oggi ha avuto la prova provata che Ortona - Lanciano e' molto di piu', e' un derby sentito come non mai e i 22 calciatori in campo l'hanno dimostrato appieno dando tutto quello che potevano ed uscendo dal campo veramente sfiniti- 

Il pubblico e' accorso numeroso ed e'  stato appassionato e trascinato dall'agonismo delle due squadre che davvero meritano un plauso particolare.

L'Ortona sulla carta e come posizione di classifica partiva svantaggiata ma come avevamo auspicato la dedizione, l'agonismo e la voglia di vincere ha moltiplicato le forze dei gialloverdi che meritatamente sono riusciti a vincere una gara che tutti i pronostici davano gia' perdente.

La gara e' stata bellissima e le due squadre si sono affrontate a viso aperto e con l'intento di fare propria la gara , l'Ortona e' partita a spron battuto e  con la sua ala sinistra,  , Veri , e' passata in vantaggio con una bellissima azione che lo ha visto velocissimo nel driblare sia il difensore che il portiere e mettere nel sacco .

Il Lanciano, squadra quadrata , ben messa in tutti i reparti, con esperienza e da vera capolista ha cercato in tutti i modi di arrivare al pareggio ma oggi aveva davanti un muro invalicabile nel centrocampo e nella difesa dell'Ortona che rarissimamente e' andata in affanno perche' agonisticamente superlativa .

Il Lanciano ha sfiorato il gol al 21' e al 35' pt, l'Ortona col volitivo Dragani ha sfiorato il raddoppio al 30' del pt.

Sul finire del primo tempo si e' sfiorata la rissa in campo, complice un paio di entrate dure di ambedue le squadre , ma fortunatamente il tutto si e' sedato con l'intervento dell'arbitro che con un paio di ammonizioni e con rara personalita' ha fatto capire che  chi comandava era solo lui e che c'era poco da scherzare. Nell'occasione ha allontanato anche un dirigente del Lanciano che anziche' sedare gli animi faceva tutto il contrario.

Il secondo tempo ha visto il Lanciano prendere le redini del gioco ma solo in un paio di occasioni ha impensierito il portiere Ortonese. 

I gialloverdi benche' pressati non hanno mai dato l'impressione di capitolare ed anzi in un paio di occasioni potevano anche raddoppiare. 

Al triplice fischio dell'arbitro che decretava la fine della gara si e' accesa una mischia furibonda fra i calciatori delle due squadre ancora in campo ma fortunatamente il buon senso e' prevalso.

L'ortona si e' schierata con

1) Di Quinzio Cristiano, voto 7, senza fronzoli, non e' stato molto impegnato ma non ha commesso errori.

2) D'Aloisio Marco, voto 7, ha tenuto botta sulla sua fascia destra e non ha concesso spazio agli avversari.

3) D'Intino Lorenzo, voto, 7.5, chi passava dalle sue parti trovava pane per i propri denti.

4) Granata Mattia, voto 8, e' stato una colonna della difesa, ha combattuto come un guerriero contro un avversario fortissimo ma lo ha domato con grande esperienza e forza fisica, un gladiatore. Un consiglio, deve limitarsi a giocare , ha capacita' che non vanno vanificate con colpi di testa , o meglio di mani.

5) Lieti Alex, voto 8, non ha commesso errori, ha tamponato tutto e tutti, di testa insuperabile.

6) Catenaro Stefano, voto 7,5, ormai e' un punto fermo del centrocampo dove fa sentire la sua fisicita' e copre benissimo la difesa , bravo.

7) Bernabeo Antonio, voto 7,5 , si e' dato molto da fare e fisicamente ha dato tutto sulla sua fascia, ha effettuato un paio di cross pennelalti non sfruttati, e' uscito stremato, e' stato l'emblema dell'agonismo della squadra Ortonese.

8) Scioletti Loris, voto 7,5, e' stato schierato per rafforzare il centrocampo e per dare piu' equilibrio a tutto il reparto, ha fatto sentire la sua fisicita' ed ha limitato di molto i centrocampisti Lancianesi.

9) Pompilio Stefano, voto 7, e' sempre prezioso, si e'battuto con convinzione e non ha mai lasciato tranquillo l'avversario.

10) Dragani Alessio, voto 7.5, ha corso in lungo ed in largo con tecnica e velocita', gli avversari erano tosti ed esperti ma lui ha lottato come un leone dando lo spirito giusto anche ai compagni.

11) Veri Francesco, voto 8.5, e' stato una spina nel fianco della difesa avversaria, ha fatto un goal straordinario per la velocita' e per l'astuzia , quando prendeva la palla era sempre un pericolo, bravissimo, il migliore in campo.

Allenatore Sanguedolce, voto 7.5, ottima intuizione per aver schierato Scioletti .

Arbitro Clemente Cortese di Bologna, voto 7,5 e non 8 come avrei voluto perche' i due gialli del primo tempo forse erano rossi, comunque questo episodio avrebbe potuto far degenerare la gara ma evidentemente i calciatori hanno percepito l'estrema bravura e personalita' dell'arbitro e quindi il voto alto comunque.

I suoi collaboratori , Pierpaolo Salvati e Mirko Mancini lo hanno ben supportato, voto 7,5 per ambedue.

In Settimana ci saranno grosse novita' sulla compagine Ortonese e vi relazionero' adeguatamente. 

L'Ortona c'e', va rafforzata, la piazza Ortonese merita di piu'.

AMERIGO GIZZI

 

 

Amerigo Gizzi

Contatti

redazione@ortonanotizie.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK