Rimani sempre aggiornato sulle notizie di ortonanotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

IL SINDACO CASTIGLIONE NON SOLO NON HA CONCLUSO NULLA DI BUONO PER LA CITTA' MA NON SA NEMMENO COME AFFRONTARE LE GRAVI EMERGENZE CHE INCOMBONO SU ESSA

ARROGANZA E INCAPACITA' ECCO IL MIX CHE AFFONDA ORTONA

| di POLIDORI PEPPINO
| Categoria: Politica | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Castiglione, il sindaco scena muta

Il sindaco, la sua giunta e maggioranza non solo non hanno né la voglia né le capacità per affrontare i problemi della città, ma adesso con un atto unico nella storia istituzionale municipale di Ortona hanno deciso che dei guai della città non si debba nemmeno parlare.

Con uno sciagurato atto che Castiglione chiama: “Nuovo regolamento comunale” si vuole ridurre a pochi minuti l’intervento in Aula dei consiglieri contro i provvedimenti di una sindacatura e una giunta che non solo non ha concluso nulla di buono per la città ma che non sa nemmeno come affrontare le gravi emergenze che assediano Ortona.

In un passaggio del testo contro le opposizioni Castiglione la butta nell’infantilismo polemico. “la preoccupazione di taluni consiglieri è di perdere il palcoscenico delle proprie performance oratorie”, in base a questa fesseria il sindaco ha deciso che debba parlare solo lui.

In Consiglio, infatti, la sua maggioranza recita da due anni scena muta, oppure strombazzamenti a lui cari. Che il sindaco Castiglione reciti un copione che si inventa di giorno in giorno è ora evidente a tutti, ma che addirittura balbetti provvedimenti senza senso appare un’assoluta novità nel panorama politico locale.

Il sindaco si svegli dal torpore che lo pervade, ha la città da governare che ”crolla” sotto il peso della sua arroganza politica. Capisca Castiglione che deve invertire urgentemente la rotta, Ortona ha una economia fragile compromessa ancora di più dalla paralisi amministrativa che c’è .

A conti fatti finora non esiste un provvedimento vero partorito dalla giunta Castiglione, ma siamo ai rattoppi, alle decisioni raffazzonate che sanno ancora di concessioni elettorali e personalistiche.

Ricordo al sindaco Castiglione, semmai avesse dimenticato, che c’è un porto insabbiato, una economia vitivinicola in profonda crisi e non bastano le pacchette sulle spalle che Castiglione dispensa; c’è una costa dove i segni di cedimento sono sempre più allarmanti - cosa che ripeto da due anni - con il totale disinteresse del sindaco che si muove in ritardo solo dopo interventi sollecitati da altri enti ; in città c’è una carenza gravissima di lavoro; dal sindaco nessuna idea su commercio e turismo se non acconsentire ai costosi capricci della sua neo pupilla dottoressa Canosa; la perdita di Ortona di ogni aggancio con progetti nazionali ed europei; la fragilità economica di numerose famiglie; il disimpegno colpevole della giunta e dello stesso sindaco verso il debito comunale e la messa in sicurezza dei conti e la mancata istituzione (che lui e la sua maggioranza non vuole) della Commissione d’inchiesta comunale che faccia luce su come sono stati accumulati milioni di euro di debiti e per colpa di chi.

L’elenco è lungo ma mi fermo qui. Con una ultima annotazione: Castiglione da oltre tre lustri siede tra i banchi degli amministratori della città, ci dica in Aula - dal momento che parlerà solo lui - cosa ha fatto per meritarsi tutti questi anni di rimborsi economici e di stipendio.

POLIDORI PEPPINO  CS

L'immagine può contenere: 2 persone, persone che sorridono, persone sedute e spazio al chiuso

POLIDORI PEPPINO

Contatti

redazione@ortonanotizie.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK